Liti in famiglia, coppia dà fuoco alla tabaccheria del parente

0

E’ indagata in stato di libertà una coppia di Desenzano del Garda per  l’incendio doloso ad una tabaccheria. Si tratta di un quarantenne e della moglie trentacinquenne, arrestati dal Commissariato P.S. di Desenzano del Garda. I fatti sono avvenuti nella notte tra il 18 e il 19 maggio: una volante in servizio di controllo del territorio, aveva notato le fiamme sprigionate nel centro. Intervenuti con l’estintore gli agenti avevano contattato anche il Comando locale dei Vigili del Fuoco che era riuscito a spegnere il fuoco e mettere in sicurezza lo stabile. Fin dal primo sopralluogo è stata chiara la dolosità dell’evento e infatti è stata anche rinvenuta, poco distante, una tanica contenente residuo di benzina ed una scatola di fiammiferi. I due avevano versato il liquido infiammabile all’interno del locale utilizzando un foro nella vetrina praticato alcuni giorni prima. Le successive indagini, dirette dal Sostituto Procuratore Isabella Samek Lodovici, hanno permesso di individuare gli autori del reato, la coppia di coniugi, che era anche parente del titolare della tabaccheria. La causa sarebbero stati proprio litigi famigliari per questioni economiche che avrebbero portato i due al gesto: la coppia, indagata, ha poi confessato. 

Comments

comments

LEAVE A REPLY