Calvisano-Rovigo, l’arbitro insultato da un collega-ultrà

6

Un ultrà che se la prende con un arbitro non è notizia nuova. Ma se questo ultrà è a sua volta un arbitro la situazione cambia completamente.  E’ successo nel dopogara di Calvisano-Rovigo, la finale del rugby che sabato scorso ha assegnato ai bresciani il quarto titolo tricolore. L’arbitro Stefano Traversi, della sezione Venezie-Fir, era andato come tifoso alla partita e ha iniziato ad offendere pesantemente il collega Carlo Damasco al termine del match.  Per questi insulti il giudice sportivo lo ha punito con sei mesi di interdizione per offese reiterate. Come riporta il Giornale di Brescia secondo alcuni testimoni, Traversi, a fine partita avrebbe aggredito verbalmente Damasco, che ha segnalato il fatto nel suo referto. Il caso è diventato celebre perché Traversi è un arbitro conosciuto. Come ripercorre il quotidiano è uno dei 38 arbitri abilitati a dirigere incontri dell’Eccellenza e della Serie A, è stato guardalinee in Heineken Cup e quest’anno ha arbitrato più volte le partite del torneo che sono oi sfociate in questa fatidica finale. 

Comments

comments

6 COMMENTS

  1. "I don’t think we’ve met before but I’m the referee on this field, not you. Stick to your job and I will do mine. If I hear you shouting for anything again I’m going to be penalising you. This is not soccer."
    Nigel Owens, International Referee

    "Non credo ci siamo mai incontrati prima, ma io sono l’arbitro su questo campo, non tu. Continua a fare il tuo lavoro ed io faro’ il mio. Se ti sento ancora gridare per qualcosa ti punirò. Questo non è calcio."
    Nigel Owens, Arbitro Internazionale

  2. sport noioso e di atteggiati. di gran lunga meglio calcio, basket, ciclismo e pallavolo. difficile trovare uno sport cosi noioso da vedere sia al vivo che in tv. pero’ loro continuano a professare la loro superiorita’ morale…bahhhh

LEAVE A REPLY