Chiesto il rinvio a giudizio per l’ex sindaco Lancini

12

E’ iniziata questa mattina al Palazzo di Giustizia di Brescia l’udienza preliminare per le 22 persone coinvolte nell’inchiesta della procura che ha portato all’arresto dell’allora sindaco di Adro Oscar Lancini.

L’ex primo cittadino leghista del paese franciacortino era accusato di turbata libertà degli incanti e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, oltre che di falso in atto pubblico per una vicenda che riguarda appalti pubblici. Il pubblico ministero titolare dell’inchiesta, Silvia Bonardi, ha chiesto il rinvio a giudizio per tutti gli imputati, mentre l’avvocato di Lancini ha chiesto il non luogo a procedere per il suo cliente. L’udienza davanti al gup si svolgerà il prossimo 8 luglio.

Comments

comments

12 COMMENTS

  1. solo perchè è stato trombato alle elezioni europee, altrimenti faceva il rifugiato là! Che forse non era così un male.
    Adesso invece in nome del ricambio e della trasparenza, del non attaccamento alla poltrona, farà il vice-sindaco, che vocazione

  2. Ma che cavolo rompete ancora. A Adro il "popolo sovrano" ha deciso e ha rieletto la Lega al governo del paese. Quindi muti e…..andate a scopare il mare….

  3. Che c’entra? anche berlusca ha ancora consenso, ma la legge é uguale per tutti. Se ha violato la legge é giusto che venga condannato. Non é che siccome la gente lo vota può fare quello che vuole, violando la legge. Se i giudici lo hanno rinviato a giudizio vuol dire che c’é un buon motivo. Se poi la gente vuole i condannati al potere forse é per questo che ci ritroviamo in questa condizione.

  4. Giusto: il popolo sovrano elegge chi vuole, ma l’eletto non è libero dalle legge (legibus solutus come i monarchi assoluti) ma, in democrazia, risponde come qualsiasi cittadino alla legge ed alla legge è sottoposto. Lancini è stato rinviato a giudizio, ma il suo avvocato chiederà al GUP il non luogo a procedere. Il GUP chiederà al PM ulteriori indagini, ulteriori acquisizioni di porve o, appunto, il non luogo a procedere. Fermiamoci qui.

  5. L’ex primo cittadino "era accusato" dice l’articolo. No, è tuttora accusato di: turbata libertà degli incanti e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, oltre che di falso in atto pubblico. Calma.

  6. Ieri Maroni ha lanciato l’allarme: forse non ce la facciamo a terminare i lavori per l’expo. Solo poche settimane fa la retata per la corruzione intorno alle opere e gli appalti per l’expo, che ha messo in luce il vergognoso sottobosco della corruzione in Lombardia. Intanto ad Adro Lancini rinviato a giudizio per una storia di appalti poco chiari. Fatti tra di loro diversi, ma che non mettono certo in buona luce la Lombardia, esempio, si diceva, di onestà e laboriosità in contrapposizione alla disonesta e alla non voglia di lavorare dei meridionali. Dopo anni di guida leghista siamo diventati come il sud? Brava Lega !

  7. Ad Adro i sinistri si sono alleati perfino con forza italia pur di sconfiggere Lancini, risultato: 60% alla lega….io godo, intanto tanti saluti anche alla cgil, alla pm e a tutti gli amici dei migranti…..

LEAVE A REPLY