Riparte l’Osservatorio-Termoutilizzatore, a fine anno report su tutto cio’ che sara’ entrato

0

Ne faranno parte l’assessore Ambiente del Comune di Brescia, Gianluigi Fondra, in qualità di presidente, un consigliere nominato dalla minoranza, il presidente della commissione Ambiente, un esperto in materie ambientali nominato dal Comune, uno di Fisica Ambientale indicato dall’Università Cattolica, uno dei sindacati, un esperto in materie giuridiche indicato dall’Avvocatura dello Stato, il responsabile del settore Ambiente e poi ancora due aderenti alla Consulta e uno dei Comitati Ambientalisti. La Giunta ha deciso che l’Osservatorio-Termoutilizzatore tornerà in pista.

I nomi delle persone coinvolte saranno resi noti tra un paio di settimane. Da quel momento la speciale commissione tornerà a lavorare dopo una lunga pausa, da quando venne pubblicato l’ultimo rapporto 2008-2010. La novità più rilevante è stata spiegata dallo stesso assessore Fondra: «Controlleremo che siano rispettate le quantità stabilte dall’Autorizzazione integrata ambientale, le tipologie così come le provenienze degli speciali non previsti né da noi né dal gestore, ma dall’Aia e, in parte, da norme nazionali». In pratica ogni carico di rifiuti che entrerà nel sito di A2A sarà monitorato anche dall’Osservatorio, che potrà verificare la quantità dei rifiuti in arrivo, la provenienza, la tipologia dei rifiuti.

L’Osservatorio non avrà solo compiti di controllo, potrà analizzare le cause che portano agli episodi di criticità (successi più volte negli ultimi anni), studierà campagne di comunicazione e valuterà le strategie per la progressiva riduzione del conferimento, come ha spiegato lo stesso sindaco Emilio Del Bono le cui parole sono riportate stamane sulle colonne di Bresciaoggi: «L’intenzione è quella di ripristinare un confronto tra tecnici, Amministrazione, ambientalisti. Con la prospettiva di ridurre progressivamente la quantità di conferito e andare verso una più spinta differenziazione dei rifiuti. Brescia può essere esemplare per la qualità delle informazioni che reperisce e che trasferisce».
a.c.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. E’ molto utile un osservatorio per osservare tutto quanto è già entrato. Veramente utile. Quasi quanto un assessore che invece di prendere decisioni osserva, osserva, osserva ….. ma non gli fanno decidere nulla.

  2. In sostanza, per quest’anno staranno a guardare di modo che sanno già quale sarà l’occupazione fino a S. Silvestro. Se la cosa li renderà soddisfatti, sapranno cosa fare anche in futuro: stare a guardare. Certamente, guarda di qua (inceneritore), guarda di là ( Ideal) saranno stanchi, a avranno motivo di essere orgogliosi di essere stati a guardare. E’ per questo che sono stati eletti. O no?

  3. Brescia…potrà….r eperirà….trasferir à… E’ come l’osservatorio sulla movida. Tante parole, nessun fatto.

LEAVE A REPLY