An Brescia, dopo Pagani arriva il centroboa Bruni

0

Subito dopo Federico Pagani, ecco Lorenzo Bruni: ieri pomeriggio, il giovane centroboa di Prato (classe 1994) ha sottoscritto un contratto annuale con l’An Brescia e, con questa rilevante operazione, di fatto, si chiude la campagna acquisti della società presieduta da Andrea Malchiodi.

 

Avviato alla pallanuoto nella squadra della sua città natale, a quattordici anni, Bruni si è trasferito in Liguria in virtù delle sue ottime qualità e potenzialità: il processo di apprendimento si è concretizzato prima a Recco e poi a Camogli. L’anno scorso, il giovane pratese si è distinto come colonna portante della Rari Nantes Bogliasco, arrivando a entrare nel giro della nazionale maggiore, dopo aver già raggiunto, con le rappresentative giovanili, due ori mondiali e un oro europeo.

«Sono molto contento – afferma Bruni – di aver raggiunto l’accordo con l’An, una delle più forti squadre del panorama nazionale: desidero ringraziare la società per l’opportunità che mi viene data e spero di riuscire a ripagare della fiducia accordatami. Brescia non solo è ai primissimi posti in Italia, ma è anche una vetrina internazionale e, dunque, le possibilità di crescita sono davvero consistenti: anche se non sarà facile, farò di tutto per concretizzare le mie potenzialità e per riuscire ad affermarmi stabilmente nella pallanuoto di vertice. Sarà un anno di duro lavoro e sacrifici ma garantisco che l’entusiasmo è al massimo, speriamo di toglierci tante soddisfazioni».

 

«Senza dubbio – dice Andrea Malchiodi -, Lorenzo è un giovane dalle grandi prospettive e sono certo che, qui, troverà l’ambiente giusto per maturare al meglio; per lui, l’occasione è ottima e di sicuro noi verremo ben ripagati. È un atleta di alto livello, per gli europei di Budapest, il ct Campagna ha preferito affidarsi all’esperienza di Fabio Baraldi, ma il tempo è dalla parte di Bruni. Con questa mossa di mercato, chiudiamo la campagna acquisti: con scelte mirate, riteniamo di aver fatto il possibile per migliorare una rosa abbondantemente rinnovata, e ringiovanita, la scorsa estate. Siamo riusciti a trattenere pedine come Michael Bodegas e questo ci spinge sempre più a proseguire nel nostro percorso di crescita».           

Comments

comments

LEAVE A REPLY