Calendario Polizia di Stato 2015: gli scatti sono del premio Oscar Vittorio Storaro

0

Dal 2001 il ricavato della vendita del calendario della Polizia di Stato è destinato a finanziare alcuni appelli umanitari dell’ UNICEF; complessivamente sono stati raccolti circa 1.887.000 euro e sono stati completati diversi progetti di cui alcuni a sostegno dell’infanzia e contro lo sfruttamento dei minori in Cambogia, Benin, Congo, Guinea.

Quest’anno il progetto indica l’emergenza umanitaria nella Repubblica del Centro Africa (CAR), e andrà ad incrementare gli interventi per la "FORNITURA DI TRATTAMENTI E ALIMENTI TERAPEUTICI e PER L’EDUCAZIONE ALLE CORRETTE PRATICHE DI NUTRIZIONE DI BAMBINI E NEONATI, E LA PROMOZIONE DELL’ALLATTAMENTO AL SENO".

Gli scatti del calendario 2015 sono del maestro Vittorio Storaro, vincitore di tre premi oscar (Apocalypse Now, Reds e L’Ultimo Imperatore), di un David di Donatello e di altri importanti riconoscimenti. L’idea nasce dalla visita di una struttura della Polizia di Stato a Roma dove Storaro è colpito dalla persistenza di due elementi: la tradizione nell’architettura dei luoghi e negli elementi classici e simbolici e la modernità rappresentata dagli operatori di polizia che animano quegli ambienti, intenti nel perseguire e salvaguardare valori umani e sociali eterni e assoluti.

Allora arte e abilità diventano i concetti fondanti, due temi che coesistono, si integrano e formano una sinergia, ma restano comunque due elementi ben definiti, due colonne che sostengono dodici immagini forti e suggestive.

Le abilità del poliziotto, la capacità di ricerca, l’attenzione, l’equilibrio e molte altre sono le "sue" arti, e la bellezza di questo connubio ispira l’artista alla realizzazione di un’opera che non è semplicemente “un calendario” da guardare, leggere e guardare ancora per capire e cogliere ogni sfumatura, ma sicuramente un’opera da conservare, che racconta la volontà e l’impegno della Polizia al servizio dei cittadini con la certezza di "ESSERCI SEMPRE".

E’ possibile prenotare (urp.quest.bs@pecps.poliziadistato.it) il calendario da parete (costo 8 euro) e il calendario da tavolo (costo 6 euro) previa versamento sul conto corrente postale nr. 745000, intestato a “Unicef Comitato Italiano”. Sul bollettino dovrà essere indicata la causale “Calendario della Polizia di Stato 2015 per il progetto Unicef “ Repubblica Centro Africana – nutrizione per i bambini vittime dell’emergenza umanitaria”.

La ricevuta del versamento dovrà poi essere presentata all’Ufficio Relazioni con il Pubblico della Questura di Brescia che fornirà dettagli sulla consegna.

Comments

comments

LEAVE A REPLY