Pol.G.A.I, il 25 luglio la cerimonia di giuramento degli allievi

0

Il 25 luglio alle ore 09.30, a Brescia, nella Scuola di Polizia Giudiziaria Amministrativa ed Investigativa (Pol.G.A.I) di Via Vittorio Veneto alla presenza del Direttore Centrale per gli Affari Generali della Polizia di Stato, Prefetto Gaudenzio Truzzi, e delle massime Autorità locali, si svolgerà la cerimonia di Giuramento in forma solenne per 89 Agenti in Prova della Polizia di Stato.

I frequentatori, la maggior parte in possesso del diploma e alcuni laureati o iscritti all’università, con esperienze nelle missioni internazionali di pace, hanno consapevolmente scelto di prestare servizio nella Polizia di Stato e dopo una rigorosa selezione tra molti giovani, che avevano la medesima aspirazione, sono stati scelti in ragione del loro alto livello culturale e degli ottimi riscontri ottenuti dopo selettive prove attitudinali volte ad accertare la loro idoneità psicofisica al servizio di polizia.

Dopo un periodo formativo di nove mesi presso questo Istituto, gli Agenti in Prova raggiungeranno le sedi di destinazione ove svolgeranno tre mesi di applicazione pratica, al termine dei quali diventeranno a tutti gli effetti Agenti della Polizia di Stato.

L’attività didattica, su specifiche direttive del Dipartimento della P.S., è stata incentrata sullo sviluppo modulare ed interdisciplinare con la successiva applicazione a “casi professionali” ritenuti particolarmente rilevanti per l’attività di Polizia.

E’ stato un corso che ha fornito ai frequentatori gli strumenti giuridici, tecnico-operativi e di sicurezza necessari ed indispensabili per gli operatori di polizia. Gli Agenti in Prova hanno avuto modo di approfondire materie a carattere generale (quali a titolo d’esempio: diritto Costituzionale, diritto Amministrativo, diritto Penale e Procedura Penale, legislazione di Pubblica Sicurezza e Polizia Giudiziaria), nonché protocolli professionali quali Tecniche Operative, Addestramento al Tiro e Difesa Personale.

Tutta l’attività didattica è stata curata da qualificati docenti ed istruttori del quadro permanente della Scuola, da Funzionari ed Ispettori provenienti da altri reparti della Polizia di Stato che hanno dato il loro competente contributo in materie sulle quali operano quotidianamente, svolgendo preziosi interventi di raccordo con l’analisi di casi pratici.

Punto di forza dell’insegnamento è la sinergia che si è realizzata tra la Questura e la Scuola.

Grazie all’apporto di validi funzionari ed Ispettori della Questura, messi a disposizione dal Questore De Matteo, si è creato un valido binomio che coniuga positivamente la teoria e la pratica, realizzando un moderno, realistico laboratorio formativo.

Durante la cerimonia verranno premiati coloro che si sono distinti durante il corso: il 1° classificato è Claudio Esposito, il secondo Fabio Basilio Mancuso, il terzo Marco Sabastiano Arcifa. 

Comments

comments

LEAVE A REPLY