Il sindaco Del Bono oggi su Facebook parla del castello…in Vespa

0

Tutti i giorni (o quasi) alle 14 Bsnews.it vi propone l’aggiornamento su cosa il sindaco di Brescia Emilio Del Bono sta postando, commentando e divulgando su Facebook…

Dopo un aperitivo veloce al sapore dei vigneti Pusterla, Del Bono si concede una corsa in Vespa in compagnia di un’amica. Ad un primo sguardo qualcuno potrà scambiarla per il vicesindaco Laura Castelletti, ma si tratta di un falso positivo visto che la persona alla guida dello scooter condivide solo il nome di battesimo con l’assessore alla cultura, Laura Virgili appunto

Tornato in ufficio, il sindaco è subito accolto da una buona notizia che presto condivide con la rete: “Brescia città segna un + 63% di turisti sul 2013. Buona notizia decisamente incoraggiante. — divertito”.

Nella mattinata odierna – martedì 29 luglio – Del Bono non si limita a condividere link e articoli di giornale ma, commentando l’istantanea scattata durante uno dei concerti che lo scorso week end ha animato il Musical Zoo, lancia un’idea sul futuro del Castello Cidneo e su come renderlo sempre più attrattivo: “Musical zoo in castello. Esempio di come è possibile farlo rivivere… “. Immediati i commenti dei giovani “amici” social che sembrano appoggiare la proposta del primo cittadino. Qualcuno ipotizza addirittura di spostare lì la movida: “lontana dai centri abitati, ma pur sempre in centro e vicina alla metropolitana” mentre qualcun’altro, che guadagnerà anche il ‘mi piace’ di Del Bono, propone: “Sarebbe fantastico il castello con ristoranti, magari nellla zona ex zoo! Darebbe anche pregio alla specola”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Dopo aver letto questo interessantissimo articolo sono veramente entusiasta di questo sindaco!!!!! Bravissimo e attento ai bisogni principali dei cittadini….. Spero non abbia calpestato qualche "tipa"……. A proposito che fine hanno fatto quei manifesti molto intelligenti che ho pagato anch’io?

  2. Un ristorante in Castello sarebbe un disastro, conoscendo la brescianità che lo frequenterebbe: grosse auto parcheggiate ovunque ed addio alla possibilità di fare due passi in santa pace.
    Il Castello sta funzionando bene come parco: lasciamolo così, senza essere tormentati dai venditori di cibo e dagli inevitabili scarti.

  3. Basterebbe mettere due piccoli bus navetta da/per San Faustino (stazione metro e parcheggio Fossa Bagni) e da/per Piazza Arnaldo (parcheggio Fossa e parcheggio Goito) ed in Castello ci si arriverebbe comodamente senza auto, grossa o piccola che sia. Non ho poi capito se tu quando vai al ristorante vieni tormentato dai venditori di cibo e lasci inevitabilmente scarti, ma forse è un altro discorso…

  4. Non ha tutti i torti considerando che il bresciano tipico a cui fa riferimento Luigi si sposta in auto, rigorosamente ingombrante e di grossa cilindrata, e la parcheggia in mezzo ai maroni ( non quello della Lega) perchè deve ostentarla non per altro. Mica può ostentare il nuovo modello di bus navetta dai osti!

  5. A me cosa uno voglia o non voglia ostentare, interessa relativamente. Si parla di aprire un ristorante in castello: a me sembra una buona idea; tra i motivi a sfavore non metterei quello delle auto, perchè – come ho spiegato – se si vuole lo si risolve davvero con poco. Per me il disastro del castello è che non sia frequentato…

  6. il problema del castello per me non è che non è frequentato, ma che non c’è motivo per frequentarlo! I musei, interessantissimi, non sono sempre aperti, e poi cosa cìè? ottima l’idea dei ristoranti, anche di negozi di prodotti tipici, un barettino interno…

LEAVE A REPLY