Gli ori del lago Tana: la mostra fotografica sull’Etiopia, in memoria di Don Gianni Premoli

0
Bsnews whatsapp

La Mostra fotografica “Gli ori del lago Tana”, ha esordito ad aprile nella prestigiosa cornice del Museo di Santa Giulia in Brescia, offre al visitatore la rara occasione di ammirare le riproduzioni degli splendidi dipinti che impreziosiscono i monasteri delle isole del Lago Tana, in Etiopia. Ora viene riproposta alla Chiesa di San Giovanni di iseo dal 9 al 24 agosto. Cuore dell’esposizione fotografica sono 22 grandi tele organizzate in una struttura che ripropone quella delle chiese copte: vi sono riprodotti i preziosi dipinti dei monasteri di Ura Kidane Mehret, Debre Mariam, Betre Mariam, Entos, Narga Selassie e Daga Estifanos, i “sancta sanctorum” della religiosità copta. Le scene della vita di Gesù, di Maria e dei Santi raccontano una devozione da secoli custodita su remote isole da sacerdoti e eremiti.

 

Tutt’intorno, oltre 70 immagini fotografiche (di Valentino Belotti, Bruno Bedussi, Adriano Pagani) documentano la meraviglie del Lago Tana, luogo interessante dal punto di vista ambientale e culturale: vi nasce il Nilo Azzurro, presenta una ricchissima biodiversità vegetale e animale, vi si trovano i più bei monasteri copti d’Etiopia e, con le città di Gondar e Bahir Dar, ha avuto un ruolo di rilievo nella storia antica e recente del Paese.

La Mostra persegue una duplice finalità. Prima di tutto è un tributo alla memoria don Gianni Premoli, il salesiano iseano, che per lunghi anni è vissuto in Etiopia, fondando e conducendo fino alla morte la missione di Jijiga, missione cattolica di frontiera in un’area quasi interamente musulmana al confine tra Etiopia e Somalia. La collaborazione tra Amare onlus e don Gianni Premoli risale al 2007 e si è concretizzata nella realizzazione del progetto “Pozzi del Gogti”, con lo scavo di 8 pozzi a mano nella regione di Jijiga e nel co-finanziamento della scuola superiore di Derwenagi, l’unica dell’area di Gogti. Inoltre sostiene i progetti di Amare onlus in Etiopia.

Infatti, è proposto ai visitatori il catalogo della Mostra, il volume fotografico “Gli Ori del Lago Tana” , una preziosa opera editoriale edita da Amare onlus nell’aprile 2014. Articolato in cinque sezioni tematiche  – l’acqua, i monasteri, Gondar, Bahir Dar, le persone – il libro racconta natura, ambiente e cultura intorno al Lago Tana: all’inquadramento storico-culturale dei diversi temi che apre ogni sezione, segue una narrazione poetica che accompagna il lettore tra le immagini di un ampio e articolato apparato fotografico. La redazione dei testi in tre lingue (italiano, tedesco, inglese) conferisce alla pubblicazione un ampio respiro culturale.

Orari:

–              Feriali: 16.30-19.00

–              Prefestivi: 16.00-22.00

–              Festivi: 9.00-12.30 / 16.00-22.00

Ingresso gratuito

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI