Centro storico sorvegliato speciale dalla Polizia locale: estate di sanzioni

4

Commercio abusivo, accattonaggio molesto e viabilità. La Polizia Locale di Brescia ha esercitato un’intensa attività di controllo durante l’estate. Nei mesi di luglio e agosto, gli agenti hanno effettuato una costante attività di presidio, prevenzione e repressione di attività illecite e indecorose che hanno interessato in particolar modo il centro storico, attraverso servizi mirati riguardanti il commercio abusivo ambulante, l’accattonaggio, l’utilizzo improprio di skateboard e altri comportamenti che provocano insicurezza nella cittadinanza.

Sia negli orari pomeridiani sia in quelli serali, la Polizia Locale ha svolto una serie di controlli dove si concentra la vendita abusiva di merce e fiori come, ad esempio, le zone esterne ai locali di piazza Paolo VI, corso Zanardelli, corso Palestro, piazza Vittoria, piazzetta Bruno Boni, via Beccaria e via Mazzini. Nel corso di quest’attività gli agenti hanno sequestrato merce per un totale di oltre 3mila pezzi incluse borse, ombrelli, occhiali, oggettistica varia e migliaia di fiori, soprattutto rose, venduti da cittadini stranieri senza le necessarie autorizzazioni.

Inoltre sono state comminate 15 sanzioni commerciali e sono state identificate oltre 30 persone di cui nove sono state accompagnate al Comando di via Donegani per le operazioni di controllo.

Nella zona di piazza Vittoria, dove i ragazzi si esibiscono con lo skateboard intralciando il traffico e causando pericolo ai passanti, gli agenti hanno eseguito 25 servizi, sia in divisa sia in borghese, al fine di identificare i giovani. Complessivamente sono state identificate 16 persone. Quattro le sanzioni per comportamenti contrari al regolamento di Polizia urbana; 24 i verbali contestati ad altre persone che stavano bivaccando e sporcando il suolo. Sono stati recuperati, inoltre, 12 velocipedi abbandonati in varie zone del centro storico, inutilizzati perché privi di alcune parti essenziali per la circolazione.

La Polizia locale ha effettuato anche una serie di controlli della viabilità che hanno determinato il ritiro di quattro patenti di guida e il sequestro di otto ciclomotori per problemi relativi ai documenti di circolazione, per un totale di 1.600 veicoli controllati e oltre 500 sanzioni escluse quelle per divieto di sosta.

Anche gli accattoni sono stati oggetto dell’intervento della Polizia Locale in centro storico e nella zona della stazione. Oltre 20 sono stati i servizi contro l’accattonaggio molesto: 13 le sanzioni comminate a cittadini nomadi, di cui sei sono stati identificati tramite foto segnaletiche negli uffici interni del Comando.

Sono state eseguite, inoltre, decine di controlli nella zona di piazzetta Bruno Boni per identificare alcuni giovani che nel tardo pomeriggio sono soliti radunarsi bevendo alcolici. Per quattro ragazzi sono scattate sanzioni legate al consumo dell’alcol.

Nonostante le molteplici attività che hanno coinvolto il personale del Comando negli ultimi mesi, la Polizia locale ha mantenuto alto il livello di guardia in alcune zone sensibili del centro storico, al fine di garantire ai cittadini un presidio di legalità e di sicurezza attiva.

Comments

comments

4 COMMENTS

  1. Bene il lavoro svolto dalla polizia locale.Ma dovrebbero SEMPRE operare in borghese allora si che farebbero una bella pulizia di questi abusivi.Lo dico xche quante volte vedendo le divise si nascondono nei vicoli C'è un fuggì fuggì così e' un modo x ridicolizzare le nostre forze dell'ordine Purtroppo penso che di questo la polizia lo sappia

  2. giovanisimi che si ubriacano…..a bastonate con nodosi legni della valcamonica sulle terga, se non basta , servizi sociali obbligatori in qualche ricovero per anziani o lavori socialmente utili…così non hanno più tempo di non fare un kazzo e rompere i maroni….falliti a 16anni !
    per i loro bravi genitori , super multa e raccolta obbligatoria dei rifiuti lasciati in loco dai loro degni pargoli…….!

  3. giovanisimi che si ubriacano…..a bastonate con nodosi legni della valcamonica sulle terga, se non basta , servizi sociali obbligatori in qualche ricovero per anziani o lavori socialmente utili…così non hanno più tempo di non fare un kazzo e rompere i maroni….falliti a 16anni !
    per i loro bravi genitori , super multa e raccolta obbligatoria dei rifiuti lasciati in loco dai loro degni pargoli…….!

LEAVE A REPLY