Davanti a 4.500 spettatori il Brescia liquida il Latina con un gol di Caracciolo allo scadere

0
Bsnews whatsapp

Pubblico delle grandi occasioni ieri sera al Rigamonti, e le Rondinelle non deludono: dopo un primo tempo col freno a mano tirato la ripresa va alla grande e a due minuti dallo scadere l’Airone insacca e ci porta al quarto turno dove sfideremo la Sampdoria.

Il Brescia parte con l’undici ampiamente annunciato, a differenza di quanto deve fare Beretta che, oltre all’acciaccato Cottafava deve rinunciare in extremis a Bruno, sostituito da Viviani. L’inizio dei nostri avversari è incoraggiante e porta alle conclusioni di Viviani al 5° e di Rossi, che al 7° sfiora la traversa con un sinistro a incrociare. Con il passare dei minuti il Brescia però conquista fiducia e avanza il proprio baricentro: prima Benali impegna Farelli, al 9°, poi è Dellafiore a murare Caracciolo al 15°. Proteste delle Rondinelle al 27°: Milani intercetta con il braccio una conclusione di Scaglia, sugli sviluppi dell’azione Esposito tira giù Caracciolo ma l’arbitro Massa lascia correre in entrambe le circostanze. Gli uomini di Iaconi si innervosiscono e ricevono tre gialli in meno di 10°: a finire sul taccuino dei cattivi sono, nell’ordine, Olivera, Zambelli e Caracciolo. Gli avversari sul finire di primo tempo si riaffacciano dalle parti di Minelli con un siluro di Viviani che fa la barba al palo.

Nella ripresa il Brescia entra in campo con più grinta: già al 47° il portiere avversario smanaccia un cross di Bertoli, e poi al 60° Scaglia serve Caracciolo che elude la marcatura di Dellafiore e chiama all’intervento a terra Farelli. Al 69° Olivera su calcio di punizione sfiora il palo lungo. Il Latina si fa vedere soltanto al 72° con Valiani che, servito da un colpo di tacco di Doudou, esalta i riflessi di un buon Minelli. Il gol vittoria arriva a due minuti dalla fine, e porta la firma della nostra coppia di attaccanti: Caracciolo, liberato da Corvia, trafigge Farelli. Il Brescia passa al turno successivo: a Dicembre andremo a Marassi a sfidare la Sampdoria.  

Le parole di mister Ivo Iaconi a margine della partita: "Quella di oggi è una vittoria importante, contro una squadra solida, compatta con grandi individualità. Quello che mi è piaciuto della squadra è stata la voglia di vincere che abbiamo messo in campo fino all’ultimo. Abbiamo mostrato grande aggressività, specialmente nella ripresa. Possiamo fare meglio e migliorare sicuramente dal punto di vista del gioco, abbiamo commesso anche oggi qualche errore di troppo, ma avevamo di fronte una squadra forte, organizzata e che ci ha messo in difficoltà in alcune occasioni. Mercato? Spero che arrivi qualcuno da qui alla fine di agosto e allo stesso tempo che i nostri giovani possano rimanere con noi per crescere ancora."
(a.c.)

IL TABELLINO:

Marcatori: 88′ Caracciolo (B).

BRESCIA (3-5-2): Minelli; Zambelli (Cap.), Budel (Vice Cap.), Di Cesare; Bertoli, Benali, Rubén Olivera, Scaglia, Ntow (78′ Coly), Corvia (90′ Morosini), Caracciolo.
A disposizione: Arcari, Serraiocco, Lancini E., H’Maidat, Gargiulo, Quaggiotto, Rocchi, Valotti, Boniotti.
Allenatore: Ivo Iaconi

LATINA (3-5-2): Farelli; Milani (Cap.), Dellafiore; Esposito (Vice Cap.); Angelo, Viviani, Crimi, Valiani, Rossi, Paolucci (54′ Mangni), Pettinari.
A disposizione: Spilabotte; Bruscagin, Petagna, Asmong, Almici, Brosco, Figliomeni, Ricciardi, Mazzoleni.
Allenatore: Beretta

Arbitro: Sig. Davide MASSA di Imperia
Assistenti Sig. Fabio Pietro GALLONI di Lodi e Sig. Giorgio SCHENONE di Genova.
IV Ufficiale Sig. Daniele MINELLI di Varese

Ammoniti: Olivera (B), Zambelli (B), Caracciolo (B), Esposito (L), Corvia (B), Crimi (L).
Note: 4496 spettatori

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI