Eternal September: mostra, catalogo ed evento collaterale al Link Cabinet

0

Il Link Art Center è fiero di annunciare Eternal September. The Rise of Amateur Culture, una mostra collettiva curata da Valentina Tanni per la Škuc Gallery di Lubiana (da 2 al 26 settembre 2014). Prodotta da Aksioma – Institute for Contemporary Art, Lubiana, in collaborazione con Škuc Gallery e Link Center for the Arts of the Information Age, Brescia, la mostra dispiega un ricco programma collaterale, che include il lancio di un nuovo progetto web al Link Cabinet, la galleria online del Link Art Center, e la pubblicazione di un catalogo che sarà reso disponibile da Link Editions nel corso della mostra.

 

Eternal September è una mostra collettiva che indaga il rapporto tra l’attività artistica professionale e l’emergere dei movimenti culturali amatoriali attraverso Internet, un evento di portata storica che sta generando un enorme e affascinante cambio di paradigma in ogni campo della cultura, in special modo quello visivo. La mostra include le opere di 15 autori (professionisti e amatori) e una serie di progetti speciali ed eventi collaterali che avranno luogo sia offline che online.

Artisti: Anonymous (The Game Pro), Tymek Borowski & Pawel Sysiak, Mauro Ceolin, Paolo Cirio, Paul Destieu, Electroboutique, Matthias Fritsch, Colin Guillemet, David Horvitz, Maskull Lasserre, Aled Lewis, Dennis Logan (Spatula007), Valeria Mancinelli & Roberto Fassone, Mark McEvoy, Casey Pugh et al., Steve Roggenbuck, Smetnjak Collective, Helmut Smits, Phil Thompson, Wendy Vainity (madcatlady). Per maggiori informazioni, visitate www.aksioma.org/eternal.september/ o scaricate la cartella stampa.

Dal 2 al 26 settembre, Link Cabinet proporrà il progetto online The Importance Of Being Context, risultato della collaborazione tra la curatrice Valeria Mancinelli e l’artista Roberto Fassone. The Importance of Being Context è un archivio online che raccoglie una serie di note performance, per lo più degli anni Sessanta e Settanta. Nell’archivio, la video documentazione dei lavori di Marina Abramovic,Vito Acconci, Bruce Nauman e molti altri è sostituita da video di YouTube in cui diversi individui eseguono azioni involontariamente simili a quelle delle performance originali. Il progetto è un invito aperto a ripensare la performance art, la sua prossimità con la vita quotidiana, il ruolo del contesto artistico nel convertire una semplice azione in un’opera d’arte, l’uncanny valley che separa i protocolli della performance dai giochi popolari.

Infine, verso la metà di settembre il catalogo della mostra verrà reso disponibile da Link Editions in forma cartacea e come pdf scaricabile gratuitamente. Pubblicato in collaborazione con Aksioma, il libro include il testo curatoriale di Valentina Tanni che offre un approfondimento dei temi della mostra; una intervista con l’artista Matthias Fritsch, a cui si deve il celebre Teknoviking; e un saggio del collettivo sloveno Smetnjak sull’esercizio della teoria critica in forma di memi di internet, insieme a tutte le opere in mostra, un’ampia documentazione della stessa, e la documentazione visiva del progetto curatoriale The Great Wall of Memes, un archivio di immagini in cui Valentina Tanni raccoglie memi di internet che intrattengono una relazione con le arti visive.

Eternal September fa parte di Masters & Servers, un progetto collaborativo di Aksioma (SI), Drugo more (HR), Abandon Normal Devices (UK), Link Art Center (IT) e d-i-n-a / The Influencers (ES) supportato dal progetto Europa Creativa 2014 – 2020. Per 24 mesi da ora, Masters & Servers indagherà la cultura di rete nell’era post-digitale.

Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L’autore è il solo responsabile di questa comunicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull’uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute.

Comments

comments

LEAVE A REPLY