Il rock targato The Fiftyniners venerdì sul palco di Radio Onda d’Urto

0

La penultima serata della XXIII Festa di Radio Onda d’Urto (13-30 agosto 2014) è da sempre una festa nella festa: quest’anno in particolare, dato che venerdì 29 agosto, sarà impossibile restare fermi con un grande rock’n’roll party, capace di portare sul palco principale una delle più scatenate rock’n’roll band italiane: THE FIFTYNINERS!

L’apertura cancelli è prevista per le 18 con ingresso a sottoscrizione dalle 20 a 5 euro. Perchè dalla crisi, come ricordano i THE FIFTYNINERS, “ci salveranno..solo potenti dosi di fottutissimo rock’n’roll”!!! In apertura, un’altra band di punta del genere, i bresciani SLICK STEVE AND THE GANGSTERS 

THE FIFTYNINERS – Dalle gole profonde delle batcaverne del rude Abruzzo, hanno invaso l’Europa a bordo d’un razzo guidato dallo zombie di Elvis Presley, armati di fulminante e rovente rock’n’psycho roll. Sono The Fiftyniners, abilissimi e bastardi come un proiettile che ti centra la fronte mentre stai sculacciando Bettie Page. Le loro performance dal vivo sono state definite “come una cadillac stracolma di scheletri ubriachi che ti investe il cervello e ti fa scuotere il culo finchè non crepi”. Il loro nuovo album “Hard Times” offre la loro ricetta contro la crisi globale: potenti dosi di fottutissimo rock’n’roll.

The Fiftyniners sono una rock’n’roll band italiana nata nel 2005 da un idea di Nick “Nitro” Alfieri. La loro musica di matrice fifties è contaminata da influenze e sonorità psychobilly e punkrock.
A seguito del successo di un EP autoprodotto ai tempi degli esordi, nel 2007 esce il loro primo lavoro discografico stampato esclusivamente in vinile (“Thinkin’ Trippin’ Burnin’” – 8 Records) che contine anche una rivisitazione in chiave rockabilly di “Personal Jesus” dei Depeche Mode, che darà al trio abruzzese una buona visibilità in campo nazionale, seguita da una sostanziosa attività live. Dopo vari cambi di line up nel 2008 la band si stabilizzò nel modo seguente: Nick “Nitro” Alfieri (chitarra e voce), Gino “Speedking” Russo (batteria), Antonio “T-Bone” Chiacchia (contrabbasso e voce).
Nel 2010 la band pubblica per Twelve Records il suo secondo lavoro discografico dal titolo “Psychorama” seguito da numerosi consensi da parte di pubblico e critica.
Successivamente alla pubblicazione del primo video “Psychorama” e grazie alla collaborazione con Mutoid Waste Company e Trailer Trash, il 30 giugno 2012 sono l’unica band italiana a suonare dal vivo al Beat Herder Festival nel Lancashire (UK), e hanno così la possibilità di intraprendere il loro primo tour inglese.
Il 22 dicembre 2012 in occasione del decimo anniversario dalla scomparsa di Joe Strummer, The FiftyNiners omaggiano la sua memoria registrando live in studio due brani che hanno segnato la sua carriera: “I Fought The Law” (originaria di Sonny Curtis) e “London Calling”.
Dopo un secondo tour in Inghilterra, The Fiftyniners tornano in sala di registrazione nell’estate 2013 per registrare il terzo studio album “Hard Times” pubblicato da Ultrasonic Studio. Il disco è preceduto da un nuovo videoclip “Crazy Guys From That Crazy Club” prodotto con il contributo artistico di Stilemio.

Comments

comments

LEAVE A REPLY