Moto contro auto: perde la vita sul colpo Marco Cucchi, 36enne di Salò

0

Due auto ferme in mezzo alla carreggiata, una moto spaccata a metà, detriti ovunque, un casco a terra, ed un corpo coperto da un lenzuolo bianco. Una scena che si è vista parecchie volte sulle strade bresciane, e anche ieri, sul tratto della panoramica tra località Zette e Salò, un bellissimo, ma pericoloso, percorso fatto di curve a gomito e rettilinei immersi nei boschi verdi sopra Salò. Intorno alle 16 Marco Cucchi, 36enne originario di Salò, ma residente a Manerba con la giovane moglie e due figli, stava percorrendo la strada in sella alla sua Honda 1000 quando si è trovato di fronte una Peugeot condotta da un 81enne svizzero residente a Salò che stava svoltando in una stradina laterale. Inevitabile l’impatto, la moto ha perso la ruota anteriore, Marco ha perso, chissà come, il casco ed è atterrato al suolo a diversi metri dalla Honda.

I sanitari giunti prontamente sul posto con l’ambulanza purtroppo non hanno potuto che constatare la morte del giovane, coperto con il lenzuolo in attesa dei rilievi delle forze dell’ordine. A lavori conclusi la salma è stata trasportata presso la camera mortuaria dell’ospedale di Gavardo. Un’altra croce si aggiungerà sul ciglio della strada, bellissima ma fatale a tanti, troppi.
(a.c.) 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Mi spiace molto per i due bambini…. Come cavolo si fa ad andare ancora in moto con due figli piccoli a casa? Se la cercano però cavoli. RICORDATE… MOTO=CASSA DA MORTO.

  2. Mi spiace molto per i due bambini…. Come cavolo si fa ad andare ancora in auto a 81 anni?
    Se la cercano però cavoli. RICORDATE… GUIDARE QUANDO NON SI HANNO PIU RIFLESSI=CASSA DA MORTO.

LEAVE A REPLY