Edicolante derisa e filmata da gruppi di ragazzini: non ce la faccio più, fermateli

16

Si appostano vicino all’edicola, estraggono il cellulare, la chiamano e iniziano a prenderla in giro. E’ questa la quotidianità raccontata da Elisabetta Fracassi, edicolante da 40 anni all’inizio di corsetto Sant’Agata, al Giornale di Brescia. Una quotidianità di derisioni e stupidi scherzi da parte di gruppi di ragazzini che, forti del branco, si divertono a prendere in giro una donna che di anni ne ha compiuti 75.

Succede anche che dopo averla ripresa con il telefonino il video finisca su Facebook, commentato e condiviso da centinaia di persone. Nel video, che rimane in rete per un paio di giorni per poi essere cancellato, si vede la donna che, infuriata per le continue prese in giro, esce con un bastone dall’edicola e prova ad affrontare i ragazzini che però si dimostrano più divertiti che dispiaciuti.

“Non ce la faccio più, è una vergogna – si sfoga l’edicolante sul GdB – E non è la prima volta, anche a luglio mi hanno ripreso. Mio figlio l’ha cercato il video, ma non è riuscito a trovarlo. Tutti lo sanno qui intorno”. Anche le forze dell’ordine che passano di lì e ai quali la donna ha più volte raccontato cosa le accade, non sono ancora riusciti a fare nulla per individuare e fermare i ragazzini.

Lei però non si arrende: “ Io la saracinesca non la tiro giù. Io resto qua. Ma così non posso continuare. Che qualcuno mi aiuti, davvero. Ci sarà pur un modo per farli smettere”.

Comments

comments

16 COMMENTS

  1. Conosco la signora Elisabetta da tanti anni ed è un esempio di BRESCIANITA’ completa : voglia di lavorare ancora, nonostante l’ età, voglia di scambiare due sane CHIACCHERE in BRESCIANO con noi che passiamo a prendere il giornale e tanta fatica scavata nelle mani per spostare tutti i giorni pacchi e pacchi di riviste e quotidiani. Però mi chiedo due cose : perché il figlio non prende in mano lui l’ edicola visto anche la posizione forse FRA LE PIU’ STRATEGICHE di Brescia …. perché il Comune – visto che l’ edicola è proprio a pochi metri dalla Loggia … non fa qualcosa contro questi ragazzini ??? AVANTI sig.ra ELISABETTA ….. i BRESCIANI sono con LEI !!!

  2. solidarieta’ alla signora anziana , un calcio in culo ai genitori di questi deficienti e 4 sberle messe bene x loro . Oltre a qualche ora di servizi sociali .

  3. Amicoooooo miooooo …. allora NON VUOI PROPRIO CAPIRE che le tue idee sono come le mie … e io rispetto le tue …. ma posso avere le mie idee ??? O la dobbiamo pensare in UGUAL MANIERA ???

  4. Se hanno postato il filmato su FB, hanno firmato la loro condanna. Rimane traccia sui servers di tutti i movimenti e per la polizia postale é uno scherzo individuare gli autori. Saranno contenti i loro genitori quando dovranno pagare i danni….

  5. …sicuro ed in effetti sono cose che i ragazzi hanno, più o meno, sempre fatto. Ma quando il giudice condannerà i genitori a mettere mano al portafogli per pagare i danni, l’espressione dei cretini, adulti e no, cambierà.

  6. Si , ok , non la pensiamo in egual maniera , ma rimane il fatto che sono x…i del figlio ….. che è' qui con me e ti saluta …. Ghet capit???

  7. io mi apposterei li….li aspetterei e poi, presi ad uno ad uno farei capire loro il significato di educazione e rispetto verso il prossimo……soprat utto anziani .

  8. Mario chiede x' l'edicola non la rilevano i figli e non x' i figli non si appostano …. cosa che viene quando possibile fatta ma probabilmente i ragazzini fiutano l'aria e non si presentano ….. ma quanti maestri ci sono ….

  9. Io ho visto il video. Se puo essere utile alla famiglia vi posso dire il nome del ragazzo che la messo non so se dal contatto facebook potete risalire a qualcosa

  10. Mi chiedo come le forze dell’ordine non siano in grado di rintracciare i possessori dei telefonini. sempre che sia stata fatta regolare denuncia. !!

LEAVE A REPLY