I viaggiatori apprezzano sempre più la metropolitana: voto medio fissato a 8,9

0

Non una infatuazione, ma un innamoramento vero e duraturo. Fuor di metafora: la metropolitana continua a piacere ai bresciani, che oltre ad utilizzarla con regolarità la premiano con voti altissimi nel secondo questionario di valutazione predisposto dal Servizio statistico del Comune. Sono stati diffusi ieri nella Commissione Viabilità della Loggia, presieduta da Tommaso Gaglia, alla presenza dell’assessore Federico Manzoni e del responsabile dell’Ufficio Statistica del Comune Marco Trentini, i dati relativi alla rilevazione effettuata lo scorso maggio nelle stazioni della metropolitana. Il progetto è stato curato da risorse interne del personale, senza avvalersi di personale esterno. 

I moduli, anonimi, raccolti tra il 6 e il 10 maggio sono stati 554, suddivisi tra il 40% compilati da lavoratori dipendenti, 27% da studenti, 17% da casalinghe e pensionati e 9% da lavoratori autonomi. Il 57% degli intervistati risiede in città, il 21% in provincia e il 12 nell’hinterland, ma nel fine settimana si ha il raddoppio. Solo il 23% dei viaggiatori usa in combinata sia la metro che il bus, e un altro 16% invece opta per metro più automobile. 

I voti: la valutazione media è di 8,90 punti, aumentata rispetto all’8,73 della precedente rilevazione di novembre 2013. Migliorato il giudizio sulla frequenza delle corse (+0,52), sull’integrazione modale (+0,29) e sulla regolarità del servizio (+0,27). Peggiorato in vece il voto sulla pulizia dei convogli e delle stazioni (-0,04) e sui servizi di sportello (-0,41). 
(a.c.)

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Statisticamente le percentuali (minime) di variazione dicono che nulla è cambiato. Non capisco i titoli entusiasti: la variazione di 0 virgola è inevitabile . Sicuro ed invariato è anche il debito ventennale messo sul groppone della città per uno statisticamente ininfluente 2% di calo del traffico (dati ufficiali) ai fini della diminuzione dell’inquinamento cittadino.

  2. non si capisce tutto questo entusiasmo. Vorrò vedere i bilanci di questa "meraviglia del creato". La metropolitana è un giocattolo con ripercussioni catastrofiche sul conto economico.

  3. posto che l’ATM se la sogna una percentuale così alta di gradimento, il debito metro ventennale è forse l’unico debito cittadino contratto dalla stessa generazione che usufruisce del servizio e che lo pagherà nei prossimi vent’anni. Sarei tanto curioso di conoscere la sua età, per fare il conto di tutte le c…..e per la quale quelli della sua generazione hanno lasciato un debito pubblico italiano oltre il 130% e che mi toccherà rimborsare (con tutti i miei coetanei) per tutta la vita. Almeno chi si è allattato per 20/30 anni al seno del debito pubblico lasciato in eredità ai nipoti dovrebbe stare in silenzio.

  4. Acao non capisce che è proprio con qs spese di rappresentanza inutili ai fini dichiarati che la mia genereazione ha accoppato la sua col maxidebito. Vedi i mld per la corda molle, per la brebemi, per la Tav, per la autostrade pubbliche regalate alla speculazione parassita, alle Lam bresciane ( miliardi di lire scomparsi nel nulla),per gli F35, per le portaerei inutili, per le guerre altrui, per la politica parassita, per la corruzione, per l’evasione, per mille opere mai finite. Non capisce ACAO che non è una questione di generazione ma di politici ladri ed imprenditori incompetenti e parassiti…. Mandi gli accidenti ai colpevoli e non a chi si è sempre battuto per il buon senso e per l’onestà. Non è mai una questione di età ma di correttezza…vedi Renzi mr Bean.

LEAVE A REPLY