Berlusconi a Sirmione: Brescia deve essere d’esempio per l’Italia

23

“Mariastella Gelmini mi ha chiamato a rapporto e io ho obbedito. Dopo 20 anni Forza Italia ha bisogno di nuove forze. Brescia deve essere d’esempio per l’Italia. Questa scuola dovrà essere replicata perché da qui, dall’entusiasmo dei giovani, deve ritrovarsi lo spirito della fondazione”. Questo quanto ha detto Silvio Berlusconi all’incontro conclusivo della scuola di formazione politica organizzata dal coordinamento regionale lombardo-veneto di Forza Italia, che si è tenuto domenica a Sirmione.

Il leader di Forza Italia, difronte a una platea di 200 attivisti, ha inoltre parlato della voglia di riscossa del suo partito, sottolineando l’importanza che le giovani leve dovranno avere in questo processo, e aggiungendo: ”Mi piacerebbe essere in un partito dove io possa rappresentare ancora una bandiera da sventolare. Oggi c’è una bandiera che sventola forte in Italia che si chiama Matteo Renzi e ce n’è un’altra – diciamo a mezz’asta-  che si chiama Silvio Berlusconi: vediamo di utilizzare se possibile anche questa bandiera”. Berlusconi, nelle due ore di intervento, ha inoltre toccato i temi più delicati della politica nazionale, tra cui le riforme costituzionali, e della politica estera.

Il discorso dell’ex premier ha chiuso la tre giorni di dibatti, incontri e formazione che ha visto come protagonisti giovani, militanti, simpatizzanti e nomi illustri del partito tra cui: Mariastella Gelmini, coordinatore della regione Lombardia, Marco Marini coordinatore della regione Veneto, Paolo Romani, capogruppo al senato e Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato.

Comments

comments

23 COMMENTS

  1. Sarà anche evasore ma da posti di lavoro e non pochi. Che poi anche lui come tutti sia colpevole della situazione in cui siamo concordo.

  2. Chi ha mai parlato di violenza? Quel giorno non c’è stata alcuna violenza. E poi Renzi? Dio me ne scampi! Dopo vent’anni che cercano di inculcarci nella testa o sei con me o contro di me facendo si che loro riescano a stare sempre seduti su sedie d’oro mi vien da dire che io sono per chi ha il coraggio di dire qualcosa di nuovo, di pianificazione del nostro futuro come dovrebbe fare la politica. Berlusconi? Uno che cerca consenso inneggiando al terrore dei nemici per poter fare quello che vuole non merita il mio rispetto. Ha dimostrato di essere incapace e corrotto, non ha più scuse, deve scomparire. Renzi? Per ora chiacchiere e proclami, preferisco coloro che si alzano le maniche e lavorano in silenzio, pochi proclami e risultati. Quindi per me, siamo nella merda.

  3. Berlusconi e company…di Gasparri c’è in atto un rinvio a giudizio per peculato, Paolo Romani, per non essere da meno, indagato anche lui, per peculato, della Gelmini la dichiarazione ufficiale sulla scoperta della particiella di dio. Di questo Marco Marini invece non ho nessun ricordo in particolare ma aspetto con fiducia qualche notizia in linea con la situazione dei politici, compagni di partito di cui fa parte.

  4. Cosa l’ha divertita, allora? Non ha parlato di violenza, ma la violenza ha caratterizzato la cosiddetta contestazione. Impedire un comizio o percuotere gli spettatori è segno di democrazia?

  5. Berlusconi deve capire che il suo tempo è passato. Non è stato il male assoluto come l’ha dipinto una parte della stampa, ha sicuramente capito per primo (e adesso lo stanno dicendo in tanti) che l’Europa oggi come oggi è un cappio al collo, ma non ha realizzato quella rivoluzione liberale che ha promesso e quindi a casa.
    Detto questo a me pareva, salvo errori, che l’evasione contestata fosse 7 non 370 milioni.

  6. Il tempo di Berlusconi, quasi ottantenne, è passato, così come sono passate le sue idee. sono state trasferite a Renzi. Che fine, poveri Kompagni: prima hanno abiurato in massa il comunismo per abbracciare l’ideologia socialdemocratica che tanto avevano irriso ai tempi di Saragat, Longo, Nicolazzi ecc, ed ora sono diventati liberali eredi di Berlusca. Sempre, però, con la puzza sotto il naso di chi si ritiene ”Migliore”. Come se non fosse bastato il primo dei migliori: Togliatti!

  7. …7 milioni è la cifra per cui è stato condannato, gli altri sono andati in prescrizione. Se non è stato il male assoluto poco ci è mancato…al di la di come ci è stato presentato da una parte della stampa (mentre l’altra parte lo dipingeva come un eroe) ci sono fatti che non si possono negare: le leggi ad personam (per la governabilità, si diceva…) le negazione della crisi ("io vedo sempre i ristoranti pieni") e le contromisure che, di conseguenza, non sono state prese e la sopracitata evasione fiscale. Senza contare, ma questa è una mia riflessione, che se politicamente sei conservatore e poi vai a puttane perdi quel poco di credibilità che avevi…come dire: a VOI impongo i valori cristiani della famiglia, ma per me questi valori non valgono niente. Renzi in fatto di coerenza è della stessa pasta e per quanto mi dispiaccia dirlo l’unico partito coerente è il M5S, che a causa di questo sta perdendo consensi…

  8. Male assoluto per me è Hitler o Stalin. Nessun politico odierno per quante ne abbia combinate (e i politici ne hanno combinate tante) si avvicina neanche lontanamente a questi due. Quanto all’evasione per la quale è stato condannato siamo in effetti a 7 milioni come mi sembrava. La prescrizione non è una condanna a prescindere! Sulle leggi ad personam, ma tu pensi che Berlusconi sia stato l’unico a farle? ma tu lo sai che tutte le banche italiane nei 2-3 anni scorsi hanno transato con il Fisco somme contestate molto superiori a quelle contestate e Fininvest/Mediaset, e senza che nessun dirigente finisse davanti ai giudici? Lo sai che hanno pagato fra il 10 e il 30% dell’imposto contestato? Lo sai che stessa cosa è capitata a Prada ed Armani per scatole cinesi oltre confine? E della norma sul capacity management che farà arrivare 150 milioni a Sorgenia, condizione chiesta dalle banche per salvare la società di De Benedetti? e della normativa fiscale di favore delle coop? E del salvataggio di MPS? Insomma di queste leggi ad personam che mi dici? Ma tu pensi che in giro per il mondo le lobby, le associazioni, o i gruppi di potere non condizionino la politica? Pensi che la finanza di Wall Street non condizioni Obama? Che la Mercedes o la Bmw non facciano altrettanto con la Merkel? Ma dove vivi?
    Quando disse che i ristoranti erano pieni, di poco, ma il PIL cresceva, e i ristoranti erano se non altro più pieni di oggi!!! Detto qeusto ripeto: non ha realizzato la rivoluzione liberale, non ha ridotto l’invadenza dello Stato, quindi a casa!

  9. Ti sei dimenticato Gengis Khan, l’imperatore Hirohito e Nerone…stavamo parlando di politica italiana, non di totalitarismi storici. Grazie per la lezione, ma il fatto che anche altri l’abbiano fatto non giustifica lui (che comunque durante il suo governo non ha fatto praticamente altro). La prescrizione non è una condanna a prescindere? Certo, ma il processo non è finito (e al fisco mancano 370 milioni) cosa diresti se un potenziale assassino fosse salvato dalla prescrizione? Sul discorso della crisi ti faccio la stessa domanda che hai fatto a me…ma dove vivevi quando c’era lui al governo? Lui ha detto che la crisi non è mai esistita, e ha ribadito il concetto più volte a distanza di tempo, ti rendi conto? La gente faticava ad arrivare a fine mese e per lui i ristoranti erano pieni…forse i ristoranti che frequenta LUI. Mi spieghi come si affronta un problema se non si ammette neanche di averlo? Non sono certo qui a difendere Fonzie & C, ma mi sembra proprio che tu non abbia capito una cosa basilare, se le sua priorità fossero state il liberalismo e l’invadenza dello stato, avrebbe pensato prima a realizzare queste leggi anzichè altre.

  10. Mi compiaccio leggendo i commenti…Berluscon i qui Berlusconi la'….peccato che nessuno dei cassaintegrati, disoccupati x chiusura azienda, disoccupati x altri mille motivi nn abbiano scritto:". Peccato nn aver lavorato x Berlusconi …mai un'azienda chiusa, mai un'ora di cassa integrazione". Davvero peccato, ma io dico X FORTUNA CHE SILVIO C'È STATO E C'È se nn altro x le decine di migliaia di famiglie che hanno un loro famigliare in quelle buste paga, e di questi tempi nn è poco !!! Ma di questo argomento nessuno parla !!! Peccato !!!

  11. E del fatto che un latitante mafioso lavorasse per lui come stalliere…qualcuno ne parla? Anche la mafia da da mangiare a un sacco di gente…quindi…per fortuna che la mafia c’è!

  12. Se un potenziale assassino fosse salvato dalla prescrizione? Non ce n’è assolutamente bisogno!! Quelli che ammazzano la gente come Kabobo ottengono attenuanti di vario genere, quelli che si rendono responsabili di omicidio stradale, spesso neanche finiscono dentro!! E dopo un regolare processo!!! Della lezione di economia ne hai bisogno eccome! Ripeto: nel 2011, di poco molto poco, ma l’economia cresceva, poi c’è stato il tracollo, specie nel settore edile per una tassazione folle, votata peraltro anche da Berlusconi. E qualora tu non te ne sia accorto, i ristoranti erano sicuramente più pieni di oggi! Potrei chiederti: e la luce in fondo al tunnel di Monti Letta e Renzi dove sta??? Concordo con il giudizio positivo sul Berlusconi imprenditore, che certo non è stato uno stinco di santo, ma non è certo stato peggio di altre grandi famiglie, anzi… Molto meno sul Berlusconi politico.

  13. Guarda potremmo star qui a parlare per giorni e non ne verremmo a capo, su certe cose siamo d’accordo, ma su certe proprio no. Credo che la differenza nel nostro pensiero stia nel fatto che tu pensi che Berlusconi ci abbia provato in buona fede, ma abbia fallito…io penso che ci abbia tirati tutti per il culo fin dall’inizio e che una persona che ha contatti con la mafia non possa guidare lo stato.

  14. Siamo sempre nel campo delle opinioni basate su supposizioni a sfondo ideologico: ne ha fatti di danni la campagna di odio. Nel frattempo i lavoratori sono in miseria mentre i sindacalisti si sono piazzati in campi remunerativi come la politica o i consigli di amministrazione, vedi Cofferati, D’Antoni, l’aspirante Presidente della Repubblica trombato dai suoi, Marini, Pizzinato, Epifani, Pezzotta, il Fiommino che è stato eletto con il Sel, tanto importante che non ne ricordo nemmeno il nome, ecc. Tu, però, continua a prendertela con Berlusca…

  15. Parlo di Berlusconi perchè questa notizia parla di Berlusconi. Qui invece c’è chi lo giustifica usando come argomento le colpe degli altri, nessuno le nega, ma questo non giustifica ciò che ha fatto lui. Tu la chiami campagna di odio…io la chiamo pensare con la propria testa. Il fatto che "ospitasse" un pregiudicato mafioso non è un opinione ne una supposizione…un opinione è: trovo scandaloso avere al governo una persona collusa con la mafia, ma evidentemente non è un’opinione condivisibile da tutti…

LEAVE A REPLY