Caso Finmatica, assolti a formula piena i tre amministratori

0

L’appello bis del caso Finmatica, fallita ormai da 10 anni, si chiude con tre assoluzioni. Cala così il sipario su Finmatica, a dieci anni dal suo fallimento. I tre amministratori non esecutivi della software house erano stati condannati nel marzo di tre anni fa a 2 anni, 1 mese e 10 giorni col beneficio della sospensione condizionale della pena. Ma hanno deciso di ricorrere in Cassazione, dove ottennero l’annullamento della condanna con rinvio ad altra sezione della Corte d’appello di Brescia. E proprio quest’ultima ha assolto i tre imputati con formula piena. Finisce così il lungo processo legato al fallimento di questa azienda che, da Piazza Affari nel 2000, precipitò alla bancarotta solo 4 anni dopo. Come ricorda il Giornale di Brescia per il default finirono indagati il patron, l’amministratore delegato e una ventina tra sindaci, soci e amministratori. I vertici dell’azienda patteggiarono pene inferiori a due anni, cinque imputati tra i 16 e i 18 mesi. 14 scelsero il processo abbreviato: 3 sono quelli assolti, 11 optarono per la condanna con riduzione e sospensione della pena e rinunciarono alla Cassazione. In base all’accusa i numeri della società erano fasulli e fu la Guardia di Finanza a entrare in azione dopo l’emissione di un bond di 55 milioni di euro allarmò la procura. 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome