Omicidio ex pornostar: Mossoni rinviato a giudizio, ma era in grado di intendere e volere?

0
Federica Giacomini, la ex pornostar il cui cadavere è stato ritrovato nelle acque del Garda
Federica Giacomini, la ex pornostar il cui cadavere è stato ritrovato nelle acque del Garda

È stato Franco Mossoni a uccidere l’ex pornostar bresciana, Federica Giacomini ed è stato sempre lui a buttare il corpo della donna nel lago di Garda. Gli inquirenti ormai non hanno più dubbi. Ora la questione non riguarda più chi l’ha uccisa ma se Mossoni al momento del delitto fosse in grado di intendere e volere. La perizia psichiatrica disposta dal gip di Verona Rita Caccamo sull’operaio 55enne stabilirà non solo le sue facoltà mentali al momento dell’uccisione di Federica ma anche l’attuale grado di pericolositò dell’uomo, accusato di omicidio. Sarà in grado di affrontare il processo o le sue condizioni psicologiche non gli permetteranno di avere consapevolezza delle accuse che gli vengono mosse?

Serviranno tre mesi per stabilire se Mossoni potròà affrontare il processo o resterà in cura nell’istituto psichiatrico dove si trova attualmente. Di certo si sa solo che il corpo di Federica è stato ritrovato in fondo al lago chiuso in una scatola di plastica e che Mossoni a metà febbraio si era presentato all’ospedale San Bortolo di Vicenza, vestito con tuta mimetica e anfibi minacciando il custode. Nel suo appartamento la polizia aveva trovato anche un arsenale di armi , oltre a fogli con scritte deliranti.

Comments

comments

LEAVE A REPLY