Napoleone nelle Alpi: Le montagne d’Europa tra Rivoluzione e Restaurazione

0

«Napoleone nelle Alpi. Le montagne d’Europa tra Rivoluzione e Restaurazione» è il quarto convegno realizzato dalla sezione I.S.T.A. (Incontri per lo Studio delle Tradizioni Alpine) dell’associazione non profit naturalistico-culturale L’OntànoVerde. Lo spirito di questi incontri è quello di stimolare il dialogo su temi comuni tra le valli alpine con l’intento di dare visibilità al patrimonio locale e contribuire all’avanzamento della ricerca attraverso la comparazione tra le diverse aree.
 
La giornata del convegno sarà sabato 27 settembre 2014 e si aprirà alle ore 10.00 quando, in Piazza Sant’Antonio di Breno, davanti all’antico Palazzo del Capitano di Valle, inizierà una visita guidata gratuita attraverso il centro storico per illustrare gli ultimi anni della Repubblica di Venezia e l’arrivo delle riforme di epoca napoleonica. Il percorso, che comprenderà la visita all’Albero della Libertà, sarà effettuato in compagnia dei rievocatori in costume dell’11ème Regiment d’Infanterie Légère dell’Associazione Napoleonica d’Italia.
 
Il convegno vero e proprio inizierà nel pomeriggio alle ore 15.00 presso il Palazzo della Cultura di Breno (Bs). Il tema del 2014 è: «Napoleone nelle Alpi. Le montagne d’Europa tra Rivoluzione e Restaurazione» e avrà l’obiettivo di illustrare, in un’ottica di comparazione, fatti, personaggi, trasformazioni sociali, economiche e politiche che sono accadute tra gli anni 1796-1815 e che hanno portato alla fine dell’antico regime.
 
Luca Giarelli, coordinatore del progetto: «La novità delle conquiste di Napoleone non si limita solo ad un ridisegno della mappa politica dell’Europa, ma comprende una profonda modifica della vita delle popolazioni del continente. La lotta contro quel “marasma di cose vecchie di secoli e millenni lasciate tutte in vigore”, cioè l’antico regime, mutò il corso della storia ponendo le basi della società contemporanea. Questo incontro, ed il libro che lo seguirà, permetterà di comprendere meglio queste dinamiche in particolare per la zona alpina».
 
L’incontro sarà moderato dal prof. Leonida Tedoldi dell’Università degli Studi di Verona, e prevederà interventi di Fausto Bonomelli e Ivan Faiferri (La Valle Camonica nell’età napoleonica), di Giancarlo Marchesi (La Valle Sabbia rivoluzionaria e napoleonica), di Gianluigi Garbellini (Un cantone svizzero per la Valtellina?) e di Carlo Romeo (Il Tirolo in età napoleonica).
 
L’incontro è a partecipazione libera e gratuita. È prevista la pubblicazione degli atti del convegno nel 2015, mentre saranno disponibili durante il convegno i volumi della sezione I.S.T.A.: "Carnevali e folclore delle Alpi – Riti, suoni e tradizioni popolari delle vallate europee" e “Naturalmente divisi. Storia e autonomia delle antiche comunità alpine”. Sarà inoltre possibile prenotare il volume “I Signori delle Alpi. Famiglie e poteri tra le montagne d’Europa” in corso di stampa da parte dell’editore Orsini de Marzo.
 
Il progetto è supportato da Euro Sider Scalo, Cassa Padana – area camuna e dalla Comunità Montana di Valle Camonica.
 
Informazioni: www.lontanoverde.it/ista – contactista@gmail.com.

Comments

comments

LEAVE A REPLY