Il Piccolo cinema paradiso rischia di chiudere le porte ai fedelissimi

0

Il Piccolo cinema paradiso rischia di chiudere le porte entro la fine dell’anno. A lanciare l’allarme è il suo fondatore e animatore, Silvano Agosti: regista, scrittore e produttore. Il cinema di vicolo Lana ha aperto i battenti nel lontano 1998, quando ancora il Carmine era un quartiere povero, di emarginati e non il palcoscenico della movida bresciana e delle successive polemiche.

La sala proietta i capolavori della cinematografia mondiale e italiana (a partire dai film di Agosti) , un’arte ben lontana dal genere blockbuster, cui spesso oggi il grande pubblico è abituato. Il regista, che oggi vive a Roma – come si legge dalle pagine di Bresciaoggi – chiede al Comune di studiare una soluzione, magari una sede in comodato d’uso, per scongiurare la chiusura della sala, che oggi è gestita da alcuni ragazzi.

Il vicesindaco e l’assessore alla cultura, Laura Castelletti, ha già risposto ad Agosti assicurando il massimo impegno per scongiurare la chiusura della sala cinematografia.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome