Sheharyar ha vinto la gara dei tornitori bresciani, ma è senza lavoro

0

Sheharyar Mahmood, 18 anni, ha vinto la gara di lavorazione al tornio organizzata a Brescia da Randstad Technical. Una vittoria frutto dell’esperienza maturata sul campo, in azienda? Niente affatto, visto che il ragazzo è disoccupato.

Quello che nella tappa bresciana del Campionato Tornitori 2014 è risultato essere il miglior tornitore della provincia di Brescia è figlio, italiano, di una coppia di genitori pakistani. In possesso di una qualifica triennale di operatore su macchine utensili, Sheharyar ha lavorato solo per un breve periodo in una fabbrica bresciana, ma ora è a piedi. 

La gara consisteva in una tornitura Cnc su simulatore Siemens. La vittoria bresciana, dove ha sbaragliato la concorrenza di altri undici operai specializzati risultando il migliore in quanto a lettura del disegno tecnico, analisi della lavorazione, elaborazione e inserimento dei comandi di programmazione nella macchina, è solo un gradino nella scalata alla vittoria generale: la finale si svolgerà il 3 ottobre presso la Fiera di Milano durante il BIMU/SFORTEC. Il nostro rappresentante bresciano sfiderà i vincitori delle tappe di Venaria Reale, Pavia, Piacenza, Legnano, Gallarate, Bergamo e Casalecchio di Reno. 

Le aziende, che hanno partecipato all’evento, tengono d’occhio i concorrenti che ovviamente sperano che la vittoria porti loro anche un miglioramento nella posizione lavorativa. O un contratto vero e proprio come nel caso di Sheharyar.
(a.c.)

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. è così bravo, preparato e super specializzato che è a casa… smentisci questo! e per cortesia non facciamo saltare fuori il discorso che è discriminato perché è figlio di immigrati ecc. ecc. e per questo non trova lavoro!

  2. Non so dove vivi tu…ma io conosco moltissime persone preparate che non trovano lavoro, non capisco cosa vuoi insinuare, che se fosse davvero bravo avrebbe un lavoro? Forse a Fantasylandia…

LEAVE A REPLY