Letti di notte: venerdì 10 lettori speciali in Santa Giulia

0

Venerdì 10 ottobre dalle 20.30, in occasione dell’inaugurazione della mostra CapoLavoro, il Museo di Santa Giulia ospiterà “Letti di Notte”, maratona di lettura che coinvolgerà lettori speciali in un momento di narrazione e riflessione collettiva sull’emergenza sociale e culturale del nostro tempo: il lavoro.

L’evento è organizzato dal Comune di Brescia e dalla Fondazione Brescia Musei in collaborazione con Librixia, l’editore Marcos Y Marcos e l’associazione Letteratura Rinnovabile al fine di  promuovere e sostenere l’amore per i libri e la lettura.

A partire dalle 20,30, quindi, nella White Room di Santa Giulia avrà luogo una vera e propria maratona di lettura. Quattro ore durante le quali si alterneranno sul palco 25 lettori che partecipano attivamente e a vario titolo alla vita culturale e sociale della città. Ognuno leggerà e condividerà riflessioni sul senso del lavoro oggi, in ogni sua accezione e interpretazione.

L’ingresso all’evento sarà libero e gratuito. Per l’occasione, la sala sarà allestita in modo molto speciale. Letti, divani, tappeti, cuscini e poltrone saranno a disposizione del pubblico che potrà mettersi comodo e ascoltare le letture, per vivere il Museo come uno spazio famigliare. Chi vuole, potrà portarsi da casa cuscini e coperte e, per chi fosse invogliato dai lettori a leggere per intero i testi presentati, Librixia allestirà un corner a cura dei librai aderenti, con i titoli letti durante la serata.

“La cultura non è un concetto astratto: sono le persone a farla. Così, quando abbiamo immaginato un evento che sostenesse attivamente la lettura, abbiamo deciso di mettere insieme la mostra CapoLavoro e Librixia, chiamando alcune lettori speciali”, ha dichiarato la vicesindaco e assessore alla Cultura Laura Castelletti. “Hanno risposto subito in tantissimi, anche da mondi distanti da quello dell’arte e dei musei, ma che contribuiscono quotidianamente a creare valore per il nostro territorio. Santa Giulia sarà davvero, anche per questa serata, un luogo di riunione e di vivacità culturale, anche se in una veste davvero insolita, dove stare insieme condividendo due piaceri grandi e importanti: quello della lettura e della riflessione su un tema davvero cruciale per il presente ed il futuro”.

“La mostra che inauguriamo al museo ha come tema il lavoro è per noi un evento importante, che aggiunge valore e responsabilità al Museo della città”, ha aggiunto il direttore di Brescia Musei Luigi Maria Di Corato, “e Letti di Notte ha l’obiettivo di mostrare un tema che investe la più parte della vita di tutti noi, non solo per la sua drammatica attualità, ma grazie ad una visione laterale, un punto di vista diverso che ci consenta di fare cultura e di riflettere sull’argomento con lenti nuove, quelle dell’arte. Grazie alla partecipazione di tutti coloro che vorranno unirsi a noi, il museo si pone a servizio della società anche sui temi dell’attualità, come avviene anche in altri grandi musei europei”.

L’inizio è previsto per le 20,30 e terminerà all’incirca trenta minuti dopo mezzanotte.

I lettori saranno: Emilio Del Bono, sindaco di Brescia; Laura Castelletti, Vicesindaco e assessore alla cultura di Brescia; Damiano Galletti, Segretario Generale Cgil; Massimo Minini, Presidente Brescia Musei; Luigi Di Corato, direttore della Fondazione Brescia Musei; Eugenio Massetti, Presidente Confartigianato – Librixia; Daniele Bailo, Segretario Generale UIL Brescia; Giovanna Mantelli, Segreteria UST CISL BRESCIA; Umberto Angelini, Sovrintendente Teatro Grande; Carla Boroni, Presidente CTB; Francesca Gioieni, Direttrice del carcere di Canton Mombello; Fabio Larovere, musicologo; Alessandra Troncana, giornalista e blogger; Mauro Zappa, giornalista,, Bianca Martinelli, storica dell’arte e giornalista; Fabio Bix, autore; Paolo Romagnosi, scrittore e presidente SVI; Fabio Paris, fondatore del Link Art Center; Gianmarco Martelloni, musicista; Francesca Bertoglio, Nuovo Eden; Paolo Bolpagni, storico dell’arte; Nicoletta Radici, libraia; Cristoforo Gorno, scrittore, giornalista e autore Rai.

Comments

comments

LEAVE A REPLY