Tentano un furto di abiti “armate” di bimbi e di pancione

0

Con loro, ieri mattina, c’erano due bimbi molto piccoli e una delle due era addiritura incinta. Questo non le ha bloccate nell’intento di rubare all’interno di un negozio di abbigliamento del centro commerciale Freccia Rossa. Direttesi al reparto uomo, le donne hanno occultato diversi capi di abbigliamento, per lo più jeans, coprendosi una con l’altra, e, approfittando della distrazione della commessa, sono uscite dal negozio con la refurtiva. La commessa ha subito chiamato la sicurezza interna del centro commerciale che le ha fermate appena dopo l’uscita. La donna incinta nascondeva sotto la gonna pantaloni e camicie sottratte poco prima dal negozio, con i dispositivi antitaccheggio malamente strappati. All’arrivo della polizia le donne sono state identificate: si tratta di due rom di 22 e 19 aani che ora sono indagate in stato di libertà per furto aggravato in concorso.

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. voi che giudicate, mettetevi un po’ nei loro panni.
    andate a farvi un giretto al Freccia Rossa, entrate in un negozio, vi piace qualcosa ma non vi va di pagare, allora infilate qualcosa sotto i vostri vestiti e uscite.
    suona l’allarme anti taccheggio? chissenefrega!
    arriva la sicurezza, ma non vi possono toccare perché siete: incinte, con bimbi al seguito, povere, disperate, appartenenti a categoria a rischio razzismo (e pertanto protetta dal comune), discriminate, "rubo per disagio sociale" (vedi sentenza della Cassazione), e poi perché ce l’avete sempre con i rom, poverini?
    la sicurezza chiama il 113, arriva la volante e cosa vi fanno?
    assolutamente niente… perché siete: incinte, con bimbi al seguito, povere, disperate, appartenenti a categoria a rischio razzismo (e pertanto protetta dal comune), discriminate, "rubo per disagio sociale" (vedi sentenza della Cassazione), e poi perché ce l’avete sempre con i rom, poverini?
    allora vi portano in Questura, vi identificano e vi dicono "Eh eh eh! Cattivone! Non fatelo più!", e vi lasciano andare.
    siete pregiudicati? nessun problema, non cambia niente.
    qual è il problema? tanto appartenete ad una categoria protetta…
    quindi grossa perdita di tempo (mica per voi, tanto non avete di meglio da fare) per i ragazzi della questura, per quelli della volante e anche per la sicurezza del negozio (il negoziante… bè, problemi suoi!), e tutto si risolve con un niente di fatto.
    e magari vi scortano pure a casa (pardon, al campo nomadi)!
    il giorno dopo, per nulla intimorite dalla visita in questura, che fate per passare la giornata?
    andate a farvi un giretto al Freccia Rossa, entrate in un negozio, vi piace qualcosa ma non vi va di pagare, allora infilate qualcosa sotto i vostri vestiti e uscite.

    il resto mancia.

LEAVE A REPLY