Triathlon: il bresciano Sirigu sul podio più alto d’Italia

0

Campioni Italiani di Triathlon, in un testa a testa fino all’ultimo respiro, con la firma di un bresciano che sigla punti pesanti e segna il raggiungimento dell’ambito traguardo. Lui è Lorenzo Sirigu, il team è quello della 707 Resistex. Una squadra che fa dello sport una cultura, e del sacrificio una filosofia che unisce dei campioni, sempre pronti a dare tutto.

La vittoria del campionato, per la 707, è arrivata proprio domenica 5 ottobre, nel tracciato di Riccione, grazie all’ottima prestazione di una compagine composta da Civera, Salini, Ladisa, Loi e Sirigu, che già nella disciplina del nuoto hanno saputo affermare la loro superiorità, facendo segnare il miglior parziale. Lallungo sugli avversari arriva però nel testa a testa sulle due ruote, che ha permesso agli atleti di staccare di 1 i Los Tigres. Lesito non lascia scampo: 707 Resistex Triathlon agguanta il primato, con la tradizionale divisa in filato Resistex Bioceramic, lasciando sul secondo gradino del podio il quartetto dei Los Tigres, composto da Gonzalez-Bonari-Mauri-Selicato. Medaglia di bronzo, invece, per la Cus Torino (Morelli-Gallarato-Boeris-Boni-Marchisio) che spunta il restante gradino del podio sulle oltre 20 squadre partite dal via.

A gioire, in primis, è quindi il presidente Germano Raddi, da sempre vicino alla squadra, che commenta entusiasta: "E’ Una vittoria quasi inaspettata ma ce l’hanno fatta. Sono dei ragazzi fantastici e hanno vinto col cuore, per i nostri supporter e anche per la cultura sportiva italiana che nella nostra disciplina può andare a testa alta”.

Una vittoria meritata sul campo, un premio ad un Team che dopo tante sfortune si risolleva il morale e suona la carica per riprovarci ancora il prossimo anno. “Una nota di merito anche all’atleta bresciano Lorenzo Sirigu – conclude il presidente – che lotta ad ogni gara senza mai risparmiarsi, ottenendo punti preziosi per il team”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome