Caprotti (Esselunga): Malpensa non funzionerà mai bene. Si punti su Montichiari

0
Bsnews whatsapp

“Malpensa non è mai stato e non potrà mai essere l’aeroporto intercontinentale della Valle Padana”, lo ha detto Bernardo Caprotti, il fondatore di Esselunga, polemico contro l’organizzazione degli aeroporti italiani e in particolare contro Malpensa e a favore del progetto di creare un nuovo scalo internazionale a Montichiari, vicino Brescia. Caprotti, nell’intervista pubblica nel quadro della manifestazione “Panorama d’Italia” a Brescia, col direttore di Panorama Giorgio Mulè, ha continuato: “La Val Padana è una delle 4 aree industriali principali d’Europa e non ha collegamenti diretti col mondo, da decenni siamo costretti ad andare a Francoforte o Londra, o Zurigo o Roma per volare sulle grandi capitali straniere. In Val Padana siamo 30 milioni di abitanti e non abbiamo un aeroporto intercontinentale, è un danno gravissimo. Malpensa non potrà mai essere un aeroporto intercontinentale della Val Padana perché è lassù, eccentrico al sistema. L’accessibilità del Varesotto è impossibile, di Malpensa Express non parliamone. Non si tiene conto delle necessità del mondo degli affari. Non parliamo del cargo: produciamo 1 milione e 200 mila tonnellate di prodotti, Prada vorrebbe spedire la roba da qua, e invece tocca mandarcela dalla Germania… A Linate si riempiono gli aerei, Londra-Malpensa sempre vuoti. Una tale ottusa perseveranza rasenta il sabotaggio di un Paese già tagliato fuori dal mondo”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Il sig. CAPROTTI forse per l’ età o per la non conoscenza dei problemi – (ma perchè uno che ha fondato dei supermercati adesso deve essere anche un ESPERTO DI AEROPORTI ???) – NON SA BENE quanto inquina un aeroporto … e la nostra BASSA BRESCIANA di tutto ha bisogno meno che di altro inquinamento !!! E poi …. abbiamo due aeroporti a 50 Km !!!

  2. Cosa c'entra l'inquinamento ?
    Qui si parla di aeroporto intercontinentale, un qualcosa che faccia cresce l'import/export dei nostri prodotti.
    Poi giusto per informare, l'aeroporto di montichiari già esiste e solo che non viene sfruttato come dovrebbe essere, quindi io mi trovo pienamente d'accordo con il creatore di supermercati come lo chiami tu, per me è un grande imprenditore perché ha fatto crescere un azienda e ha dato tanti posti di lavoro….

  3. Caprotti chi? Quello del polo logistico ad Azzano Mella: più di 500 mila metri quadrati di consumo di suolo agricolo lontano dalle principale strade/ferrovie, con migliaia di camion al giorno a collassare la viabilità ordinaria? Proprio un genio della logistica!

  4. Ad averne di Caprotti in Italia uno che alla sua età e ancora in grado di dare giudizi per come far crescere il nostro paese tanto di cappello

  5. Ti dirò, magari a non averne di Caprotti invece di un megasupermercato in Italia ci sarebbero più botteghe a soddisfare i bisogni della gente. Crescere crescere, ma chi l’ ha detto che il capitalismo spinto corrisponde ad una crescita?

RISPONDI