Caprotti (Esselunga): Malpensa non funzionerà mai bene. Si punti su Montichiari

0

“Malpensa non è mai stato e non potrà mai essere l’aeroporto intercontinentale della Valle Padana”, lo ha detto Bernardo Caprotti, il fondatore di Esselunga, polemico contro l’organizzazione degli aeroporti italiani e in particolare contro Malpensa e a favore del progetto di creare un nuovo scalo internazionale a Montichiari, vicino Brescia. Caprotti, nell’intervista pubblica nel quadro della manifestazione “Panorama d’Italia” a Brescia, col direttore di Panorama Giorgio Mulè, ha continuato: “La Val Padana è una delle 4 aree industriali principali d’Europa e non ha collegamenti diretti col mondo, da decenni siamo costretti ad andare a Francoforte o Londra, o Zurigo o Roma per volare sulle grandi capitali straniere. In Val Padana siamo 30 milioni di abitanti e non abbiamo un aeroporto intercontinentale, è un danno gravissimo. Malpensa non potrà mai essere un aeroporto intercontinentale della Val Padana perché è lassù, eccentrico al sistema. L’accessibilità del Varesotto è impossibile, di Malpensa Express non parliamone. Non si tiene conto delle necessità del mondo degli affari. Non parliamo del cargo: produciamo 1 milione e 200 mila tonnellate di prodotti, Prada vorrebbe spedire la roba da qua, e invece tocca mandarcela dalla Germania… A Linate si riempiono gli aerei, Londra-Malpensa sempre vuoti. Una tale ottusa perseveranza rasenta il sabotaggio di un Paese già tagliato fuori dal mondo”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Il sig. CAPROTTI forse per l’ età o per la non conoscenza dei problemi – (ma perchè uno che ha fondato dei supermercati adesso deve essere anche un ESPERTO DI AEROPORTI ???) – NON SA BENE quanto inquina un aeroporto … e la nostra BASSA BRESCIANA di tutto ha bisogno meno che di altro inquinamento !!! E poi …. abbiamo due aeroporti a 50 Km !!!

  2. Cosa c'entra l'inquinamento ?
    Qui si parla di aeroporto intercontinentale, un qualcosa che faccia cresce l'import/export dei nostri prodotti.
    Poi giusto per informare, l'aeroporto di montichiari già esiste e solo che non viene sfruttato come dovrebbe essere, quindi io mi trovo pienamente d'accordo con il creatore di supermercati come lo chiami tu, per me è un grande imprenditore perché ha fatto crescere un azienda e ha dato tanti posti di lavoro….

  3. Caprotti chi? Quello del polo logistico ad Azzano Mella: più di 500 mila metri quadrati di consumo di suolo agricolo lontano dalle principale strade/ferrovie, con migliaia di camion al giorno a collassare la viabilità ordinaria? Proprio un genio della logistica!

  4. Ad averne di Caprotti in Italia uno che alla sua età e ancora in grado di dare giudizi per come far crescere il nostro paese tanto di cappello

  5. Ti dirò, magari a non averne di Caprotti invece di un megasupermercato in Italia ci sarebbero più botteghe a soddisfare i bisogni della gente. Crescere crescere, ma chi l’ ha detto che il capitalismo spinto corrisponde ad una crescita?

LEAVE A REPLY