Al via la nuova stagione: il teatro non è “un gioco da ragazzi”

0
Bsnews whatsapp

Si rinnova anche quest’anno, la proposta di Storie storie storie, la rassegna bresciana di teatro ragazzi e scuola organizzata dal Teatro Telaio. Si giunge quest’anno alla diciottesima edizione: si può quindi dire a tutti gli effetti che il teatro per bambini dimostra di essere “adulto” e di rispondere ad una precisa esigenza culturale di famiglie e scuole. Sono infatti ogni anno più di 15.000 gli spettatori della stagione,  e, nonostante la crisi, il numero rimane costante. Considerando che tutti gli spettacoli sono a pagamento e che molti vanno ugualmente esauriti, è evidente che le famiglie considerano il teatro un investimento importante a favore dei loro figli e comunque in grado di creare momenti di condivisione significativi tra adulti e bambini.

La struttura
Anche in questa edizione si conferma il carattere policentrico e provinciale che coinvolge Brescia (Teatri S. Giulia, S. Afra, Auditorium Tartaglia, Sereno e sala Piamarta), i teatri di Rezzato, e Castelmella (in collaborazione con Cipiesse e i due Comuni), quelli di Bovezzo,  Darfo Boario Terme, Esine, Monticelli Brusati, Ospitaletto, Villanuova sul Clisi e il Centro Civico di Castegnato (in collaborazione con i rispettivi comuni), e Verolanuova (in collaborazione con l’Istituto Primo Mazzolari).

Il Comune di Brescia partecipa attraverso la concessione gratuita delle sale teatrali cittadine per alcuni degli appuntamenti in città.

Teatro in carcere
Si conferma la scelta di inaugurare la stagione in carcere (questa volta il 25 ottobre a Canton Mombello), perché Il Telaio ritiene che organizzare teatro di qualità per i bambini e per le famiglie abbia una precisa finalità sociale ed educativa. Sempre in collaborazione con l’Associazione Carcere e Territorio di Brescia per contribuire a far sì che quello delle strutture carcerarie divenga un problema “della” città e non più “per” la città. Lo spettacolo scelto è l’ultima produzione realizzata dal Teatro Telaio, Il cerchio del mondo, uno spettacolo che indaga i miti di diversi popoli del mondo.

Teatro per le famiglie
Per tutte le altre famiglie la stagione teatrale comincia domenica 2 novembre con uno spettacolo di grande simpatia, all’insegna di clownerie e divertimento: I vestiti nuovi dell’imperatore, dei Fratelli Caproni. Tutta la prima parte della stagione, fino a dicembre, sarà dedicata alle famiglie, con spettacoli adatti ai più piccoli: Storia di un’ocarina pigra, Il folletto mangia sogni, Il fuochista, tutti a Brescia. Dopo la parentesi di Natale a Teatro si riprenderà poi a gennaio e si proseguirà fino a marzo, coinvolgendo anche i comuni di Castegnato, Monticelli Brusati, Ospitaletto, Darfo e Bovezzo. In scena favole tradizionali rilette (Due sorelle la storia di Cenerentola dal punto di vista delle sorellastre; La bella e la bestia, Lupus in fabula) e moderne (Storie appese ad un filo, La storia di un punto)

Natale a Teatro
Come di consueto, dicembre sarà il mese dedicato agli spettacoli natalizi, per le famiglie e per le scuole. Si comincia con un omaggio alla Santa più amata dai bambini, con Il fieno di Santa Lucia, per proseguire con Aspettando Natale e La storia del bue e dell’asinello.

Storie per le scuole
Come sempre si è puntato ad offrire alle scuole, dalle materne alle secondarie inferiori, una selezione di spettacoli di qualità  il più varia possibile per tecniche e tematiche, con una particolare attenzione legata al tema dell’alimentazione (sezione Aspettando Expo), alla giornata della memoria (due titoli: uno dedicato alla figura di padre Kolbe e uno a quella di Anna Frank) e alle arti (uno spettacolo che mette a tema gli artisti contemporanei ed un altro a metà tra il teatro e il concerto). Particolarmente interessante anche il progetto English for children con uno spettacolo bilingue: Tippi e Toppi, dedicato ai bambini dai 6 ai 12 anni.

Il debutto
Si rifà al filone Aspettando Expo anche la nuova produzione del Teatro Telaio Il sale della terra, ispirato all’esperienza del missionario salesiano padre Antonio Polo, da quarant’anni in Ecuador a Salinas de Guaranda, dove ha saputo riscattare la popolazione locale costruendo, con l’aiuto di numerosi volontari italiani ed europei, un sistema di cooperative. Lo spettacolo, che userà, come personaggi, i prodotti di Salinas, sarà un’occasione per parlare ai più piccoli, con le parole di una fiaba, anche dei temi dell’economia solidale.

La scuola esce
Anche quest’anno l’intera programmazione scolastica sarà inserita all’interno del progetto La scuola esce del Comune di Brescia, che vede la messa in rete delle offerte didattiche di Teatro Telaio, AmbienteParco, Museo della Scienza, Brescia Musei e Musil con la possibilità di garantire il servizio di trasporto al costo di 1 Euro alle scuole di Brescia e dell’hinterland che scelgono due percorsi nella stessa giornata.

Storie di classe
Prosegue il progetto Storie di classe. che porterà alcuni spettacoli direttamente nelle scuole che ne faranno richiesta. Poiché infatti molte scuole hanno problemi di trasporto e per questo motivo devono rinunciare a venire a teatro, con questa sezione di Storie storie storie si vuole provare a portare il teatro nelle scuole a condizioni analoghe al resto della stagione. Si sono quindi scelti alcuni spettacoli che non hanno particolari esigenze tecniche e che verranno portati all’interno delle scuole che ne faranno richiesta (o in luoghi da loro indicati) in date da concordare telefonando allo 030 46535. Il Teatro Telaio si occuperà quindi di tutta la parte organizzativa.

Palcoscenici SUPERIORI
Dopo il successo dello scorso anno, si è deciso di potenziare il progetto Palcoscenici SUPERIORI, dedicato alle scuole secondarie di secondo grado. Il progetto, concentrato nel mese di febbraio, si divide in due sezioni: Safer Internet Day, con due spettacoli che affrontano l’attualissimo tema del cyberbulling in maniera complementare: Following Iago, nuova produzione del Teatro Telaio, da un punto di vista culturale e Ci sei su fb della cooperativa Tornasole, utilizzando la tecnica del Teatro Forum per rendere effettivamente i ragazzi protagonisti, chiamandoli a mettere in scena le loro difficoltà.

Il debutto
Following Iago è una nuova produzione del Teatro Telaio, selezionata all’interno del progetto Next di Regione Lombardia, che utilizza il linguaggio di Shakespeare per parlare ai ragazzi di temi antichi e perennemente nuovi quali la “popolarità”, l’invidia, la prevaricazione. Il dramma è quello di Otello, che viene qui ambientato in un contesto contemporaneo anche attraverso l’utilizzo di video e musica pervasiva. In scena Iago che, in preda all’invidia, utilizza tutti i mezzi possibili per rovinare le sue vittime designate.

L’altra sezione di Palcoscenici SUPERIORI è invece dedicata al teatro in lingua straniera. Attori madrelingua reciteranno infatti in inglese, tedesco, francese e spagnolo e saranno disponibili per una conversazione in lingua al termine degli spettacoli.

Agli insegnanti che sceglieranno di partecipare a questi spettacoli saranno messi a disposizione i copioni e/o altro materiale didattico per preparare adeguatamente i ragazzi.

Si tratta di una vera e propria Language Week con condizioni economiche particolari per gli insegnanti degli istituti in cui si insegnano più lingue straniere. Questa sezione, particolarmente innovativa, ha visto la partecipazione, l’anno scorso, di diverse scuole provenienti da fuori provincia. Quest’anno si è scelto di ricorrere anche a compagnie teatrali provenienti dall’estero.

Gli spettacoli, quest’anno, proseguiranno fino a maggio, per dare maggiori opportunità alle scuole che vogliono avvalersi de La scuola esce. L’intero programma, le schede degli spettacoli e le indicazioni dei luoghi, si possono consultare sul sito dedicato alla rassegna: http://storiestoriestorie.teatrotelaio.it, su cui possono essere consultate anche le condizioni di prenotazione.

I costi dei biglietti restano perlopiù invariati rispetto all’anno scorso: adulti € 7,00; bambini € 5,00; mentre le scuole salgono a € 4,50. Sono a disposizione tessere – abbonamento, sia per gli spettacoli domenicali (4 spettacoli: adulti € 21,00; bambini € 15,00) che per quelli scolastici (3 spettacoli € 11,00; 5 spettacoli € 17,00). Diverse sono le condizioni per Palcoscenici SUPERIORI

Ulteriori informazioni su www.teatrotelaio.it oppure Teatro Telaio 03046535. Scrivendo al Telaio è possibile inserirsi nella mailing list per ricevere informazioni direttamente sul proprio computer.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI