Centro storico, BresciaIn chiede alla Loggia maggior controllo sul decoro urbano

0
Bsnews whatsapp

Con un comunicato l’associazione BresciaIn, si appella al sindaco Del Bono “per approvare ed applicare in tempi brevi un piano del decoro urbano per far ripartire il centro storico della città”.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO:

Da anni Brescia aspetta un piano del decoro urbano che regolamenti in modo ferreo qualsiasi intervento nel centro storico. Da 6 anni lo chiediamo a gran voce!

Il centro storico di Brescia non invita, nonostante le meraviglie artistiche e monumentali, al passeggio e al passaggio, risulta un insieme “arlecchino” sia di colori che di materiali.

Almeno il 40% delle tende è abusivo ,di queste il 20% improponibile per il decoro, seguono insegne, targhe vetrine, porte di abitazioni……persino vecchi portali di pietra pitturate in colori vivaci: da anni viene tollerato tutto questo.

Si è giunti all’assurdo che se una persona corretta chiede  l’autorizzazione per una tenda, una vetrina, un’insegna si trova”punito” e deve sottostare ad una serie di regole con commissioni che dopo mesi di attesa valutano la richiesta e spesso la respingono: se l’intervento viene fatto abusivamente si realizza come si vuole e, se si “viene beccati”  la situazione viene sanata con una piccola sanzione inferiore del costo della realizzazione in “regola”.

Inutile cercare di attirare turisti con la ristrutturazione di importanti monumenti come la Chiesa dei Miracoli di Corso Martiri o dei siti archeologici romani se il turista deve assistere ad un vero scempio… diventa un boomerang per il turismo della città!

Per similitudine è come se un hotel propagandasse le camere a 5 stelle con ogni confort e che non curasse l’aspetto della facciata… il risultato sarebbe catastrofico!

“Bisogna cambiare aria “ era lo slogan elettorale del Sindaco Del Bono: è proprio al primo cittadino che ci appelliamo per approvare ed applicare in tempi brevi un piano del decoro urbano per far ripartire il centro storico e “cambiare aria”.

Nel frattempo alcuni cittadini hanno cominciato a pubblicare fotografie del degrado in un nuovo gruppo su Facebook che BresciaIN ha nelle settimane scorse attivato :  “Brescia che NON vorrei” (https://www.facebook.com/groups/582283231897876/) , gruppo nel quale spesso interreagisce proprio il primo cittadino di Brescia e aperto al contributo di tutti.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Non è possibile emanare tipo un'ordinanza x cui è vietato sputare???e poi logicamente multare !!! Non se ne può più di tutti questi sputi anche xche e' un modo x la trasmissione di malattie!!!! X favore appoggiatemi

  2. Un tempo, ma nn secoli fa, nei locali pubblici erano esposti cartelli con
    scritto VIETATO SPUTARE e VIETATO BESTEMMIARE. Non voglio commentare il degrado dei costumi, è sotto gli occhi di ttt. Vorrei invitare i SIGNORI DEL CALCIO ad ammonire prima e ad espellere poi quei calciatori ( prima di ttt quelli di serie A ) che sputano in campo ! Ma come si fa a sopportare oltre un'inciviltà così ? Come si fa a sopportare oltre un CATTIVO ESEMPIO di questo tipo, trasmesso in televisione ed ammesso come se fosse la cosa più normale del mondo ? MA NN È UNA COSA NORMALE, È UNA COSA SCHIFOSA, INCIVILE, ANTIGIENICA, PERICOLOSISSIMA PER LA TRASMISSIONE DELLE MALATTIE !!! Signor Sindaco, guardi le vie della nostra bella Brescia e vedrà sputi, catarro, cacche, mozziconi…. Sono d'accordo sulle facciate, sulle tende, sulle insegne ecc ecc, ma qui siamo a Brescia, Italia, Europa…LA CULLA DELLA CIVILTÀ … Signor Sindaco Del Bono LA PREGO, lasci un segno importante del Suo passaggio : si
    faccia promotore presso la Federazione e denunci lo schifo degli sputi durante le partite di calcio. Signor Sindaco Del Bono, nn sorrida, LA PREGO, l'igiene e la buona educazione risolverebbero un po' dei nostri problemi quotidiani. COMINCIAMO DA CIÒ CHE NN COSTA NIENTE. Signor Sindaco Del Bono LA PREGO…quando cammina per le vie di Brescia…guardi dove mette i piedi !

  3. brescia , è morente , soprattutto il centro storico .
    morto grazie all’accattonaggio , grazie ai clandestini che vi bivaccano , grazie alla sporcizia che resta per terra , grazie alla melducazione imperante , grazie al via vai di personaggi loschi che di giorno e di notte la fanno da padroni in casa nostra , grazie alla inerme e passiva svogliatezza di tutti i bresciani che nn fanno un k…zo, grazie al buonismo di facciata che ci costringe ad accogliere tutti e tutto senza distinguo e senza che si possa levare la voce perchè ti danno del razzista , grazie al qualunquismo e ai benpensanti scandalizzati ..e basta , grazie alla sinistra italiana , quella col portafoglio ben a destra per intenderci che è la prima a sbattersene in nome di un arketipo fallito in ogni paese , l’integrazione …fola dei nostri tempi , follia del domani e morte della nostra città . bisogna fare come a roma , RIBELLIAMOCI , riprendiamo le nostre vie , i nostri giardini , la nostra città ………

RISPONDI