Impianti fermi: Gervasoni annuncia che sul Gaver quest’anno non si scia

0

Una provocazione o la reale intenzione di tenere spenti gli impianti? Presto per dirlo, ciò che è certo è che a poche settimane dalle prime nevicate, che gli esperti di meteo annunciano abbondanti, il futuro del comprensorio sciistico del gaver è più che mai incerto. 

E’ di ieri l’annuncio, da parte dello stesso Carlo Gervasoni, l’imprenditore proprietario della Sat, la società che gestisce gli impianti di risalita, che tutto rimarrà fermo. Le sue parole sono riportate sulle colonne di Bresciaoggi nell’edizione in edicola stamane: «Quest´anno non apro e non lo farò finché non verrà garantita la viabilità verso il Gaver. Sono molto deluso e non posso continuare a buttare soldi guadagnati dalla mia famiglia. Sono tutti bravi a parlare di turismo e sostegno al turismo, poi nel concreto cosa fanno? Non ho intenzione di aprire fino a quando non avrò garantita la viabilità e fino a quando non saranno realizzati i paravalanghe. Non voglio più di quanto mi spetta, visto che pago le tasse».

Il problema è il solito, il rischio-valanghe sulla strada di collegamento tra Bagolino e gli impianti. La Provincia, ora "area vasta", ha realizzato solo uno dei tre interventi di messa in sicurezza contro le slavine, e pare che ora voglia proporre ai comuni di Bagolino e Breno, e agli operatori turistici, la gestione della strada, contribuendo con 50mila euro annui. Per ora di concreto non c’è nulla, a parte la decisione di Gervasoni.
(a.c.)

Comments

comments

LEAVE A REPLY