Infortunio canyoning, 40enne salvato dal Cnsas

0
Bsnews whatsapp

Intervento in forraa Tignale  ieri per i tecnici della V Delegazione Bresciana del Soccorso alpino. Intorno alle 13:30 è giunta la richiesta di intervento per un uomo di 40 anni, veneto, che si era infortunato a una caviglia mentre stava praticando canyoning con un gruppo di amici. È stato richiesto l’intervento dell’eliambulanza, che prima ha imbarcato alcuni tecnici specializzati nel soccorso in forra, già impegnati nella ricerca di una persona scomparsa a Castione della Presolana (BG), poi li ha trasportati sul luogo in cui si trovava l’infortunato, all’ingresso del torrente. I tecnici hanno recuperato l’uomo dall’alto, con due calate; con loro c’era anche un infermiere CNSAS abilitato appositamente per questo tipo di interventi. Stabilizzato e imbarellato il ferito, lo hanno caricato sull’eliambulanza per il trasporto in ospedale. Impegnati anche tre tecnici della Stazione di Valle Sabbia. Sul posto i vigili del fuoco e l’ambulanza di Tignale Soccorso. L’operazione si è conclusa intorno alle 15:30. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI