Una ventina di cassonetti bruciati, ecco l’altro Helloween bresciano

0

Una ventina di cassonetti bruciati e qualche chiamata alle forze dell’ordine per botti e schiamazzi. E’ questo l’altro bilancio bresciano della festa di Helloween, che per fortuna non ha registrato feriti. Nell’arco di poche ore gli uomini del comando di via Scuole sono stati costretti al superlavoro per spegnere i piccoli incendi appiccati più o meno intenzionalmente. Ma a differenza degli States – dove la festa è ormai una tradizione consolidata, mentre nel Bresciano si festeggia realmente da una decina d’anni – non si sono verificati casi di aggressioni o rapine nel nome del “dolcetto scherzetto”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. per quattro imbecilli che scimmiottano una festa che non ci appartiene minimamente……per me sono degli stupidi che pur di fare festa ogni occasione è buona ! lavoro no , feste si questa l’italia dei giovani !
    patetici , ignoranti senza identità…che cosa abbimo noi italiani a che fare con halloween ????????????

  2. siete delle bertucce che ripetono e copiano senza cognizione di causa ……..festeggiate anche il 4 luglio allora visto che ci siete , festeggiate festeggiate….c’è tanto da festeggiare di questi tempi !!!
    generazione di happy hours e di rave party….che tristezza i giovani di oggi fatti di ipad, chat, facebook, feste, alcolici e quanto di più velleitario e di inutile …….

  3. solo per rompere i cokki a pompieri e forze dell’ordine…festa di ignoranti e beoti e beota chi la fomenta guadagnandoci……

    se chiedi a questi fessi cosa è halloween…non lo sanno nemmeno !!!!!
    la zucca emblema della loro testa vuota !

LEAVE A REPLY