Palazzolo, senza patente e assicurazione non si fermano all’alt: fermati in tre

9

Non si sono fermati all’alt degli agenti e si sono dati alla fuga su un’auto non assicurata e non revisionata, lanciata a folle velocità, ma, grazie anche alla collaborazione di alcuni cittadini, sono stati bloccati e denunciati. Protagonisti della vicenda un marocchino di 38 anni, residente a Pontoglio, che guidava senza patente e due immigrati clandestini, un marocchino di 30 anni ed un tunisimo di 25, che viaggiavano come passeggeri. I fatti risalgono a venerdì 31 ottobre, quando, attorno alle 11.20, i tre stavano viaggiando su una Fiat Stilo in via Pontoglio verso Palazzolo.

Lungo la strada erano appostate, per un normale controllo, due pattuglie della Polizia Locale di Palazzolo. Avendo la prima rilevato, attraverso la strumentazione laser, l’assenza di regolare assicurazione, la seconda, a distanza di alcune centinaia di metri, ha intimato l’alt alla vettura, che tuttavia ha accelerato e si è data alla fuga, innescando così un inseguimento da parte degli agenti.

 La corsa della Stilo si è conclusa poco dopo contro il muretto di una fabbrica di via Piantada, dove il conducente è stato bloccato, ma da dove i due passeggeri hanno cercato di far perdere le loro tracce fuggendo nelle campagne circostanti. Ma la loro fuga non è durata a lungo: uno dei due è stato bloccato quasi immediatamente da un agente della Locale, mentre l’altro è stato raggiunto poco dopo da una seconda pattuglia, accorsa nel frattempo sul posto.

 Determinante l’aiuto dei residenti della zona. Alcuni di loro infatti hanno fornito indicazioni agli agenti per individuare i due fuggitivi, mentre altri hanno facilitato il passaggio fra i campi dell’auto di servizio della Polizia Locale alzando le sbarre che normalmente delimitano i tracciati attorno ai campi.

Al proprietario del veicolo sono state date sanzioni per mancanza di assicurazione e di revisione, per mancato fermo all’alt, velocità pericolosa e mancato possesso della patente di guida. I due passeggeri, invece, entrambi irregolari, senza fissa dimora e con precedenti penali, sono stati condotti in Questura a Brescia per la fotosegnalazione. Il marocchino di 30 anni, inoltre, è stato denunciato a piede libero per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, nonché per inottemperanza al decreto di espulsione dello Stato Italiano, mentre il tunisino di 25 anni è stato denunciato a piede libero per inosservanza delle norme sull’immigrazione.

 “L’attività di controllo con la nuova strumentazione in dotazione alla Polizia Locale sta dando i risultati attesi, non solo sul versante delle violazioni alle norme sulla circolazione stradale, ma in generale sulla prevenzione di crimini, con l’individuazione di comportamenti antisociali o contrari alle più normali norme di convivenza – dichiara il sindaco di Palazzolo, Gabriele Zanni, in merito alla vicenda -. Un plauso all’encomiabile impegno ed alla professionalità del Comandante, Claudio Modina, della nostra Polizia Locale ed agli agenti impegnati nell’operazione. Positiva anche la collaborazione prestata da alcuni cittadini”.

Comments

comments

9 COMMENTS

  1. Possibile che non si riesca a tenere in galera neanche un pregiudicato già espulso, denunciarlo a piede libero non serve a niente. Se poi lo condannano, i nostri giudici misericordiosi gli danno anche la condizionale….

  2. MA VA? STRANIERI PREGIUDICATI SENZA ASSICURAZIONE E PATENTE?
    POVERINI AIUTIAMOLI SONO BISOGNOSI
    SOLI CHI COMPRA LA DROGA DA LORO LI PUO’ DIFENDERE
    MAGISTRAT I? MEGLIO NON DIRE NULLA

  3. E quanti ce ne sono di questi!!!! Non sanno guidare , sono dei grossissimi pericoli pubblici , e guidano, guidano , guidano !!!!! Cosa ne faranno di questi signori ???? NIENTE !!!!! Impronte digitali, verbale , e fuori !!!!! Questa e ' la realtà !!!! E lo sanno che in Italia la delinquenza e' ammessa !!!! Ho paura .

  4. Cosa sarebbe successo se questa auto senza ……senza…..senz a…..guidata da questo immiGRATIS senza…senza…senz a….ma con cari amici CLANDESTINI, suoi passeggeri, avesse causato un incidente coinvolgendo parenti stretti di magistrati, di coccolaimmiGRATIS, di legislatori buonisti ?? Opsssss !!! Giustizia è fatta…nn vorrà capitare sempre e solo a noi poveri cristi !!! MEDITATE GENTE MEDITATE e se fate parte di quelle categorie…TREMATE !!! La legge del contrappasso nn c'era solo ai tempi del Sommo Poeta ! Ma sapete almeno di che cosa sto parlando o conoscete solo la cucina etnica ?! X carità, temo proprio di sì !!! Io nn sono dei vostri e sono TERRORIZZATA da questa gentaglia e, ancor più, dagli Italiani ciechi che ci stanno portando ttt nel baratro !!! Domani 4 Novembre… VERGOGNATEVI E CHIEDETE SCUSA A TTT I MORTI X QUESTA ITALIA DI M….!

  5. e ades ? ……i starà amò che a fa nc….so o i va vìà ??
    starà in galera o amò in giro , magari nde naltra banda bei liber de fasi i c….si sò turna ??
    lasarù sporches…….

  6. Per quelli che dicono che l’immigrazione e gli immigrati sono una risorsa….Purtroppo queste notizie verranno sempre più censurate dall’informazione politicamente corretta….

  7. ma almeno matterli a spaccare pietre per rifondere noi tar-tassati dello spreco di denaro pubblico per rincorrerli, identificarli e metterli fuori ?

LEAVE A REPLY