Piazza Loggia, tunisino pregiudicato accoltellato in pieno giorno

20
Bsnews whatsapp

Piazza Loggia, a pochi passi dalla stele in memoria della Strage, davanti alle vetrine della gioielleria Fasoli. E’ avvenuto qui, alle cinque del pomeriggio, l’accoltellamento di un tunisino di 24 anni, per fortuna senza gravi conseguenze. 

Ha destato non poca impressione ciò che è successo ieri pomeriggio in pieno centro storico, in un orario in cui il transito di persone inizia a farsi massiccio dopo la chiusura degli uffici. La vittima non è estranea alle forze dell’ordine: un anno fa fu arrestata per questioni legate allo spaccio di stupefacenti. Fino ad ora pare che non ci siano testimoni oculari di quello che è successo, e nessuno ha visto persone scappare via dalla piazza in seguito all’accoltellamento. 

Il 24enne ferito è stato colpito da due fendenti, uno allo zigomo ed uno al braccio, inferti da un coltello con una lama corta. L’ambulanza che l’ha trasportato all’ospedale Civile è stata chiamata dagli stessi agenti che sono arrivati sul luogo del ferimento pochi minuti dopo il fattaccio. Le indagini per dare un nome all’assalitore sono in corso, ma gli agenti per ora non hanno ricevuto aiuto dal ferito, trincerato dietro a un muro di silenzio.
(a.c.)

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

20 COMMENTI

  1. perché ha destato non poca impressione? ma le faide legate allo spaccio di droga non sono cose all’ordine del giorno nella nuova brescia multietnica multirazziale e multicolore? ma non è la brescia che vogliamo tutti, quella meticcia? andare al mulino ci si infarina…

  2. Cosa c’entra la società multietnica? Sempre che sia vero che si tratti di droga (probabile) mi risulta che la droga sia consumata in egual misura da tutte le etnie. Anzi, le droghe costose (e più pericolose) sono maggiormente consumate da chi ha soldi.

  3. eliminiamo la manovalanza multietnica dedita allo spaccio con espulsioni effettive (e non fatte con un pezzo di carta), rispedendo al proprio paese chi delinque: parallelamente, lavoriamo con rigore (le forze di pubblica sicurezza miracolosamente sgravate dal controllo "multietnico" avrebbero unità sufficienti per farlo) sulla manovalanza autoctona dedita allo spaccio. società sempre più multietnica = società che si infarcisce di delinquenti multietnici. no grazie, ne avevamo già a sufficienza dei nostri…

  4. Bravo !!! Patrie galere già piene prima, nn avevamo bisogno di importare delinquenti…purtro ppo importiamo solo quelli ormai, però ……….gli diamo un foglio di via quando siamo stufi stufi e loro ? Visto che le nostre città , Brescia più di altre, sono diventate le loro latrine e le loro "turche" (senza buco) a cielo aperto, avete già capito a cosa lo usano. E noi, badate bene, abbiamo pagato il foglio e chi l'ha compilato oltre agli operatori ecologici (spazzini) x pulire ttt il loro sporco !!!! NO COMMENT !!!

  5. PREGIUDICATO E ANCORA QUI A DELINQUERE ……….MA COSA SIAMO DIVENTATI , IL BIDONE DELLA MONNEZZA MONDIALE ????? E PER FORTUNA CHE I CRIMINI SONO DIMINUITI E CHE LA CITTA’ è SICURA ………..!!!!!!!!! !
    MANDIAMOLI VIA TUTTI QUESTI SPORCHES , NE ABBIAMO GIA DI NOSTRI !
    SIAMO PEGGIO DELLO ZAMBIA ……..REPUBBLICA FONDATA E ORA SFONDATA DA QUESTA MARMAGLIA ! NE NE POSSIAMO PIU , CI FAREMO TRA POCO GIUSTIZIA NOI VISTO CHE E’ ASSENTE , INCAPACE DI TUTELARCI…..PRESEN TE SOLO PER INCASSARE LE TASSE E POI IL NULLA IN QUESTO PAESE DESOLANTE E RUDERE, COSì CI HANNO RIDOTTO !

  6. Bei tempi, quando a spacciare erano solo delinquenti nostrani e a prostituirsi ragazze e ragazzi dal pedigree italico immacolato, quando ad esportare mafia in tutta Europa e oltreoceano erano gli Italiani…

  7. Ma nn ci salveremo MAI ! C'è ancora qualcuno che si preoccupa di sapere xché il tunisino sia stato accoltellato !!! È importante ? X me no. Io VORREI SAPERE xché uno spacciatore tunisino arrestato lo scorso anno è ancora in terra italiana, VORREI SAPERE xché, con le mie tasse, devo pagare le cure a questo tunisino già arrestato, VORREI SAPERE cosa fa x vivere questo galantuomo, VORREI SAPERE se ha un
    lavoro onesto…ecc ecc VORREI SAPERE molte cose su un tunisino pregiudicato ma ancora presente a Brescia, prima di sapere il xché dell'accoltellamento . CACCIAMO VIA TTT GLI STRANIERI PREGIUDICATI E TTT GLI STRANIERI SENZA LAVORO poi, se ci sarà un accoltellamento in centro città a metà pomeriggio, allora sì, comincerò a preoccuparmi. CACCIAMO VIA TTT GLI STRANIERI PREGIUDICATI ( se sei venuto in un Paese e nn sei riuscito a rispettare le leggi nn meriti più ospitalità, xché noi nn possiamo offrirti un'altra occasione e nn abbiamo mezzi x recuperarti, sono altre le nostre priorità ) E TTT GLI STRANIERI SENZA LAVORO ( noi abbiamo già tanti Italiani da mantenere e da aiutare. Gli stranieri disoccupati tornino a casa loro e si mantengano coi soldi che, ogni mese, x anni, hanno spedito laggiù. Fatemi capire xché noi dobbiamo mantenere TUTTI gli immiGRATIS CLANDESTINI, TUTTI gli immiGRATIS che lavorano ma mandano al loro Paese ttt ciò che guadagnano quindi qui nn pagano affitto, bollette, scuola, sanità, ecc ecc cioè vivono alle nostre spalle, TUTTI i genitori degli immiGRATIS che si sono ricongiunti e percepiscono pensione, accompagnamento e ttt i sussidi che ne conseguono ). Dopo che " latrati"
    mi avrà spiegato tutto ciò, prometto che l'aiuterò a scoprire xché il tunisino pregiudicato x problemi di droga e ancora presente a Brescia sia stato accoltellato in centro città.

  8. Perché ill tunisino é ancora qui ? devi chiederlo ai tuoi amici della Lega che quando erano al governo hanno lasciato le cose così come erano e sono. Anche loro latravano ma oltre a quello… ZERO.

  9. è colpa della Lega e dei governi di Destra se c’è pieno di clandestini, ovvio. Non dell’attuale, magari con la complicità della signora presidente della camera, o magari di chi ci lucra con l’arrivo di migliaia e migliaia di disperati (che poi, chi se ne fotte questi dove li mettiamo, basta che entrino!). non è che magari in periodi di crisi a questi gli si da il voto e poi gli si ricorda chi li ha fatti entrare?

  10. Se si deve parlare di responsabilità, basta ricordare che a nessuna delle tre leggi di rifermento (Martelli, Turco-Napolitano, Bossi-Fini) è riuscito di regolamentare concretamente i flussi migratori. Vi sono quindi a monte problemi sia di inadeguatezzza legislativa sia (mi scuso, è un mio chiodo fisso) di severità e durezza del sistema sanzionatorio penale. L’Italia continua ad esser vista penalmente come un "approdo tranquillo". Mi chiedo come mai i nostri politici, chiamati in Parlamento ad esercitare il potere legislativo previsto dalla Costituzione, non diano per curiosità una scorsa ai codici penali di Albania, Marocco, Tunisia, Ucraina, Russia, e via di seguito. Potrebbbero non dico ispirasi ma, quantomeno, capire perchè chi vuol delinquere scelga proprio l’Italia…

  11. In merito al Suo ultimo quesito, Lei crede davvero che i nostri legislatori non conoscano (almeno indirettamente, attraverso i millemila consulenti che hanno a disposizione) i codici penali di altri Paesi? Qui da noi è palese la volontà di mantenere l’attuale status di incertezza e di precarietà, se solo si riuscisse a fare un minimo d’ordine cambierebbe il vento, e ci sarebbe troppo da perdere. Riguardo all’inadeguatezza legislativa, io mi chiedo ancora perché il nostro è l’unico Paese in cui la Polizia (intesa come Forze dell’Ordine in senso generale, quindi includendo anche Carabinieri e Guardia di Finanza) non è autorizzata a rendere effettivo un decreto di espulsione: perché chi è raggiunto dal provvedimento ha i famosi 15 giorni per ottemperare? è ovvio, poi, che l’Italia sia diventata il paese-miraggio del delinquente medio…

  12. Ma secondo voi, nel ventennio berlusconiano, qual era la principale preoccupazione del governo verso la magistratura? Non certo quella di renderla efficace, ma caso mai di azzopparla.

RISPONDI