Roma, 19 sindaci bresciani in trasferta per parlare di Tav

0
Bsnews whatsapp

Dalla Bassa al Garda, passando per l’Hinterland: complessivamente sono 19 gli amministratori locali bresciani che oggi alle 15 prenderanno parte alla Conferenza dei servizi sulla linea ad alta velocità ferroviaria tra Brescia e Verona. Al tavolo convocato dal Ministero delle Infrastrutture assieme agli amministratori siederanno i responsabili di Italferr e del CepavDue, il Consorzio per l’alta velocità.

L’apertura dei cantieri è ormai alle porte, se è vero che avverrà già a gennaio, ma il passaggio romano di oggi è quantomai importante per coloro che sperano ancora in una modifica sostanziale del tracciato. La Conferenza sarà occasione per tutti i Comuni coinvolti (ce ne sono anche quattro della provincia di Verona) per esporre il proprio parere sul progetto. Non ci sarà però tempo per entrare nel merito delle singole osservazioni, che vanno depositate entro il 25 novembre come da Avviso di pubblica utilità emesso da Ferrovie dello Stato.

Ciò su cui punteranno gli amministratori in trasferta è il rifacimento della Valutazione di impatto ambientale, risalente addirittura al 2003. Nel frattempo molte cose sono cambiate nella nostra provincia, soprattutto nel territorio del Basso Garda dove la vocazione enologica e turistica ha avuto uno sviluppo notevole. Ma le perplessità di molti primi cittadini vanno oltre, e riguardano anche la strategicità di un’opera pensata oltre vent’anni fa.
(a.c.) 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. 400-500 mld (un quarto del debito pubblico italiano) per una TAV a servizio dei pochi che possono permettersela. La solita oligarchia economico-politica che se ne frega dei veri bisogni degli italiani e del territorio nazionale. Cemento soldi cemento soldi debito pubblico distruzione di suolo agricolo.Ma non la vedete l’assurdita’ ??

  2. ahahahaha 500 mld per la TAV!!! Ma che lavoro fai? Ma ti rendi conto della cifra che hai sparato? TAV per chi? Per chi ne ha bisogno basilare come i pendolari. Ti rendi pure conto che grazie alla TAV una persona puo’ pensare di restare a vivere nella propria citta’ e allragare dunque la sua orbita lavorativa? E’ un lavoro prioritario. Il resto e’ fuffa ambientalista. Mangia vegan fenomeno!

RISPONDI