In auto con un chilo di marijuana e 200 grammi di cocaina: 56enne in manette

0
Bsnews whatsapp

Quattro persone arrestate, un chilogrammo di marijuana, 50 grammi di cocaina e 4.600 euro sequestrati. Questi i risultati degli interventi che la Polizia Locale ha messo in campo la scorsa settimana per contrastare il traffico di stupefacenti. Nei giorni di lunedì 10, martedì 11 e mercoledì 12 novembre, in tre distinte operazioni, il nucleo di Polizia Giudiziaria ha arrestato nel centro storico tre spacciatori. Il tribunale di Brescia aveva emesso nei loro confronti un provvedimento esecutivo di custodia cautelare ma i tre, due marocchini di 32 e 39 anni e un tunisino di 24 anni, si erano resi irreperibili. Gli uomini della Polizia Locale sono riusciti a rintracciarli e a portarli al carcere di Canton Mobello, dove sconteranno le pene alle quali sono stati condannati.

Venerdì 14 novembre, una pattuglia ha messo a segno un’altra importante azione di contrasto al traffico di droga. Mentre stavano controllando il settore ovest della città, teatro negli ultimi tempi di furti in appartamento, gli uomini della Polizia Locale hanno notato una persona che si muoveva in maniera sospetta tra via Farfengo e via dello Zoccolo. L’uomo, un italiano di 56 anni residente in città, è stato visto trafficare a bordo di un veicolo e, dopo un breve appostamento, è stato fermato. In suo possesso gli agenti hanno trovato quattro dosi di cocaina, pronte per la vendita, del peso di circa 10 grammi.

Sospettando che avesse altra droga, gli uomini della Polizia Locale hanno ispezionato la sua automobile e hanno scoperto una bomboletta metallica nella quale erano nascoste 38 dosi di cocaina per un peso totale di 200 grammi e un panetto di marijuana del peso di un chilogrammo.

Gli agenti hanno poi perquisito l’abitazione dello spacciatore. All’interno dell’appartamento hanno trovato 50 grammi di cocaina, suddivisa in 19 dosi, 4.600 euro in contanti, probabile frutto dell’attività illecita e tre telefoni cellulari, utilizzati per contattare i clienti.

L’uomo, già conosciuto dalle forze dell’ordine per i suoi precedenti penali, è stato portato al carcere di Canton Mombello, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

"Un segnale importante”, ha spiegato l’assessore alla Sicurezza Valter Muchetti, “che riconferma il ruolo fondamentale che la Polizia Locale svolge quotidianamente per la sicurezza di tutti noi grazie a un’approfondita conoscenza del territorio e a una presenza capillare. Ogni agente è fortemente impegnato tutti i giorni per garantire la convivenza civile, il rispetto degli altri e delle regole. Resta costante lo sforzo per migliorare la sinergia con le altre forze di Polizia che attivamente lavorano all’interno della nostra città. Per questo motivo sono in programma tavoli tecnici che fisseranno obiettivi mirati, condivisi e misurabili per migliorare l’efficacia degli interventi”.

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI