Duplice arresto nel week end: 32enne albanese e 20enne moldavo in manette

0
Bsnews whatsapp

Il servizio congiunto tra il Commissario Carmine della Polizia di Brescia e la Polizia Locale questo week end ha portato all’arresto di due soggetti, l’uno di 32 anni di origini albanese e l’altro di 20 anni di nazionalità moldava. Nel primo caso una pattuglia del Commissariato Carmine stava effettuando alcuni controlli nella zona di via Corsica quando è stata intercettata da un soggetto che ha raccontato di aver visto due persone scappare alla vista della Volante. A quel punto gli agenti hanno iniziato ad inseguire i due soggetti, perdendone uno ma riuscendo a bloccare l’altro all’interno del parco Gallo. L’uomo, un 32enne albanese ha tentato di opporsi al fermo arrivando anche ad aggredire l’agente, ma quest’ultimo l’ha immediatamente immobilizzato e ammanettato.

Nel corso della serata la Volante è intervenuta ancora nei confronti di un 20enne moldavo che, sempre in via Corsica alla vista della pattuglia ha cambiato strada abbandonando un pacchetto vicino al cassonetto per poi raggiungere il gruppo di amici poco distanti da lì. Gli agenti l’hanno fermato e l’hanno condotto vicino al cassonetto, dove hanno recuperato il pacco che conteneva hashish e marijuana. Il ragazzo ha tentato di reagire ma senza risultato.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione del duplice arresto, il commissario del Carmine, Lorenzo Commodo ha sottolineato come il centro cittadino sia diventato ormai sorvegliato speciale da parte delle forze dell’ordine, in particolare il quartiere del Carmine. Azione che ha portato a ottimi risultati in fatto di lotta al crimine. “Rispetto all’anno scorso le richieste d’intervento sono diminuite del 50 per cento, mentre gli interventi sono aumentati del 20 per cento – ha fatto sapere – segno che di fronte ad un implemento dell’attività da parte delle forze dell’ordine i cittadini si sentono maggiormente sicuri e anche le azioni criminali vengono disincentivate”. Contro ogni aspettativa infatti il centro cittadino, e in particolare la zona del Carmine , è il quartiere dove si registra il minor numero di furti in appartamento, tra le principali preoccupazioni dei cittadini.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Si ,sono molto stufa di leggere che la maggior parte degli atti delinquenziali siano commessi da immigrati !!!! Dire che se non hanno lavoro , quindi una casa e un comportamento consono alla nostra civiltà DEVONO essere espulsi ,mi crea quasi una ilarità disarmante .Davanti all'evidenza dei fatti come si può non essere preoccupati ??? Quanto potremo sopportare e quando saremo sopraffatti ????

  2. Nella città santa se aggredisci il poliziotto che ti sta arrestando è facile che ti portino via con i piedi in avanti…per sempre. Spiace dirlo, ma forse è bene dare l’esempio: per la prima volta li si mette in piazza e 20 frustate…

  3. Un albanese ed un moldavo ? Ma no, è impossibile ! I nostri fratelli migranti vengono qui per lavorare e dare un futuro ai loro figli…lo sanno tutti !!! Su, smettiamola di fare "i rassisti " !!! BRESCIA. SVEGLIATI !!!!!!

RISPONDI