Minori con droga e alcol, Beccalossi: basta condannare i carabinieri che fanno il loro dovere

0
Bsnews whatsapp

"Ero convinta che la cultura del ‘lasciar perdere’ e del ‘mio figlio non c’entra’ tipica di una certa sinistra radical chic degli anni settanta fosse ormai un ricordo lontano. Purtroppo mi sbagliavo, dato che perfino di fronte all’intervento delle forze dell’ordine certi genitori sono capaci di giustificare sempre e comunque i propri ragazzi. Cosa sarà mai uno ‘spinello’ o qualche ‘bicchiere di troppo’? Che problema c’è per qualche bottiglia rotta e per i rumori notturni che disturbano il sonno dei cittadini? Un atteggiamento, quello di queste madri e questi padri, per me sconcertante e inaccettabile”.

 

Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio e dirigente di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, commenta così la notizia delle polemiche seguite all’operazione dei Carabinieri di Brescia nella centralissima piazza Tebaldo, che ha portato a tre denunce e al fermo di cinquantacinque ragazzi, di cui venti minorenni.

“E’ incredibile – continua Viviana Beccalossi – che da certa gente anche le più elementari regole di convivenza ed educazione siano calpestate e che certi comportamenti vadano ‘coperti’ solo perché il proprio figlio è tra i protagonisti. Da madre, prima ancora che da rappresentate delle istituzioni, condanno duramente questa mentalità per la quale i ‘colpevoli’ sono sempre gli altri: cattive frequentazioni, professori e oggi addirittura i Carabinieri che si sono ‘permessi’ di fare il proprio dovere”.

“Agli uomini delle forze dell’ordine –conclude Viviana Beccalossi – va il mio plauso e un incitamento perché continuino ad agire nell’interesse dei cittadini bresciani. Ai portatori di questa ‘cultura’, quella del sei politico di quando si era studenti e poi delle proteste contro il voto in condotta dei tempi più recenti, dico che lo ‘scaricabarile’ e la cronica insofferenza per le regole sono atteggiamenti pericolosi, per non dire vergognosi ".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Bravissime le forze dell'ordine !!!! Continuino !!e poi questi ragazzini che sfrontatezza andare proprio in una piazza adiacente alla caserma !!! È' una voglia di sfida,di sentirsi adulti ( ma piccoli delinquenti) di mancanza assoluta del significato del bene o del male,del lecito e dell'illecito !!!! Genitori , non difendeteli ma partite da questo episodio x sorvegliare ed educare i nostri e vostri ragazzi !!!' Ammesso si sia ancora in tempo !!!

  2. Ma tutti questi tromboni e trombone benpensanti perché non se ne vanno a vivere in Iran o in Arabia Saudita? Troverebbero la legislazione ideale per loro. La Signora Beccalossi poi, deve avere avuto un’illuminazione sulla Via di Damasco, visto che quando serviva birrazze ai tavoli non me la ricordo a chiedere carte d’identità ai giovani consumatori e, come madre, me la ricordo bene nei manifesti elettorali a sfruttare la recente maternità per rastrellare voti…

  3. Forse il significato di bene e male dovrebbe chiarirlo a se stesso…perchè per dire che questi sono "piccoli delinquenti" bisogna essere scollegati dalla realtà…la delinquenza è tutt’altra cosa.

  4. C’anche un’altra cultura "del lasciar peredere" che riguarda le nomine fatte alla chetichella di assessori regionali esterni non per competenze o professionalità specifiche, ma esclusivamente per accordi politici. Ecco, noi non "lasciamo perdere" quegli ottantamila euro che in più rispetto al bilancio regionale (i nostri soldi) costa ogni anno la Signora Beccalossi, una non "eletta dal popolo". Più che un sei politico, la signora si è guadagnata…un ottantamila politico !

  5. Secondo me certe persone non sono degne di essere genitori. Giustificare giustificare giustificare… Certo è molto più facile giustificare anziché rimboccarsi le maniche per seguire i propri figli o dare loro una punizione… Ci sta il divertirsi ci sta l uscire con gli amici ma non ci sta la maleducazione, il vandalismo e il non rispetto per chi garantisce l'ordine pubblico. Mamme e papà fatevi un esame di coscienza!!! Se una coscienza l'avete

  6. Torno da Berlino, e la cos che più mi ha colpito eè che le istituzioni insegnano il rispetto, la parola punire è una conseguenza che viene una volta che è palese il disinteresse del rispetto. Una città con 3 milioni di abitanti con il30% di stranieri e le metro senza tornelli. Li è usanza comune girare con una bottiglia di birra in mano, ma a nessuno viene in mente di scagliarla, perché le istituzioni hanno capito che il metodo migliore era dare dei soldi in cambio del vuoto, su cui poi l’amministrazione ci fa un guadagno con il riciclo. È normal vedere ragazzi che si fumano un cannone, perché tutti sanno che non fa male, addirittura meno dell’alcol, ma li si spega che abusare fa male e se abusi e rompi le balle agli altri finisci dritto in gabbia. Qui la "lavoratrice" beccalossi ci dice di mettere cinture di castità e coprifuoco, strumentalizzando tutto l possibile, i radical chic (ma chi sono?) la sinistra (c’è ancora qualcuno?) e non sapendo che 3 grammi di erba sono un nulla e che sballa molto di più una bottiglia di vodka comprata a 6 euro. Quindi, se le nostre istituzioni ci parlano di punizioni, e insegnano ai genitori come trattare i propri figli, vorrei dirle che i soldi per pagare Labolani a cui lei ha dato l’incarico, ce li dovrebbe mettere lei, per punizione!

  7. Lo so che mi censurerete anche questo, visto che spesso il vostro comportamento vigliacco censura chi critica i potenti e lascia chi sbraita contro gli straccioni. È consutid per la stampa nostrana, agnelli e commensali dei veri carnefici causa della nostra situazione disastrosa.

  8. Per scrive quella stronXata quanto ci metti? 10 secondi? nel minuti riuscivi a scriverla ben 6 volte. quindi sei anche lento…. ok, anche questa.

RISPONDI