Rovato, coppia di anziani e badante sequestrati dai rapinatori in casa

0
Bsnews whatsapp

Un po’ di denaro e i gioielli accumulati in un’intera esistenza di coppia, ma più di tutto i rapinatori entrati in azione a Rovato hanno privato una coppia della serenità e tranquillità.

Si sono dimostrati estremamente spietati e senza alcun timore i quattro o cinque rapinatori che venerdì nel tardo pomeriggio, intorno alle 18, sono entrati in azione a Rovato in pieno centro storico, prendendo di mira una villetta abitata da una coppia di anziani, 84 anni lei, 88 lui, più la loro badante straniera. Dopo essere entrati nell’abitazione da un balcone al primo piano, dove sono saliti utilizzando una canale, i malviventi hanno minacciato tutti con una pistola. Indossando piumini neri e passamontagna per coprire il volto, si sono fatti mostrare dove era la cassaforte: visto che l’anziano padrone di casa non riusciva ad aprirla, bloccato dall’agitazione e dalla paura, ci hanno pensato loro utilizzando un flessibile. Dopo avere preso soldi e gioielli hanno vuotato cassetti ed armadi alla ricerca di altri oggetti di valore, e dopo più di un’ora dall’irruzione se ne sono andati dalla porta principale, scendendo le scale e passando tranquillamente dal cancellino.

La dinamica dei fatti è stata raccontata dalla stessa anziana signora sulle colonne del Bresciaoggi. Solo pochi giorni fa un’altra rapina si verificò, sempre a Rovato, in via Baracca (leggi la notizia).  

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Giustamente il giornalista scrive: "senza alcun timore". In effetti, con le nostre leggi sono più protetti i delinquenti che le vittime. se entrano in casa tua, non li puoi toccare o trattenere in attesa della polizia, altrimenti vieni denunciato per sequestro di persona. le foze dell’ordine li prende e "l’ingiustizia" li molla il mattino dopo.

  2. La nazionalità dei ladri conta eccome, perché Io come cittadino ho diritto di prendermela con quei politici che mettono a repentaglio la nostra sicurezza e i nostri beni permettendo ai predoni stranieri di entrare liberamente nel nostro paese. Qualcuno dimentica che le nostre carceri sono piene di gente che in Italia non dovrebbe neanche starci.

  3. e per fortuna che secondo del bono i reati sono diminuiti …………..
    non ti rapinano più in strada , ti bussano alla porta , non rapinano più le banche, fanno saltare i bancomat……..paes e in preda a predoni di tutte le razze indistintamente , tutti indistintamente protetti dall ‘ IN-GIUSTIZIA CHE NON APPLICA LA LEGGE , MA LA INTERPRETA SECONDO I MILLE PENSIERI DIVERSI DEI SIG. MAGISTRATI , A LORO VOLTA BELLAMENTE INCOLPEVOLI E MAI RESPONSABILI !
    se ad esempio un pluripregiudicato che dovrebbe starsene nella galera commette reato di omicidio perchè invece di scontare la pena è LIBERO e ti ammazza la figlia , il figlio etc et……., di chi è la responsabilità ?
    perchè è ancora libero e delinque ? ……la responsabilità e di noi cog……..ni e basta che lo pigliamo in saccoccia e muti !
    questa è l’ IN-giustizia !!!!!

  4. E che c’entra Del Bono? Il fatto è capitato a Rovato dove fino a settimana scorsa ci stava una sindaca leghista che aveva fatto man bassa di voti facendo propaganda sulla necessità di ripulire il paese ecc ecc.
    Un pò di misura nei commenti non guasterebbe. Senza offesa.

RISPONDI