Al Grande torna il Nabucco di Verdi

0
Bsnews whatsapp

La Stagione d’Opera continua nei giorni 27 e 29 novembre con Nabucco di Giuseppe Verdi che manca da Brescia dal 2005.

Nabucco rappresenta un momento cruciale nella vita professionale di Giuseppe Verdi: un’opera con la quale, come dichiarò egli stesso, si può dire veramente che ebbe inizio la sua carriera artistica. Questo titolo infatti entrò da subito nel novero degli spettacoli di maggior fortuna dell’ambito melodrammatico soprattutto per l’ampio utilizzo degli interventi corali: la collettività del popolo, che arriva a sovrastare qualsiasi eventuale profilo psicologico dei singoli personaggi, è senz’altro un elemento di primaria importanza.

Per la messa in scena di questo nuovo allestimento è previsto un cast italiano di grandi voci tra cui quella di Paolo Gavanelli che interpreta il title role. Accanto a lui si esibiranno Gabriele Mangione (Ismaele), Enrico Iori (Zaccaria), Tiziana Caruso (Abigaille), Raffaella Lupinacci (Fenena), Antonio Barbagallo (Il Gran Sacerdote di Belo), Giuseppe Distefano (Abdallo), Sharon Zhai (Anna). L’Orchestra dei Pomeriggi Musicali sarà guidata dal maestro Marcello Mottadelli, mentre la regia è affidata ad Andrea Cigni, le scene a Emanuele Sinisi, i costumi a Simona Morresi e le luci a Fiammetta Baldiserri.

In questo Nabucco emergono, più che il dramma di un popolo, le singole individualità e relazioni fra i personaggi: la messinscena suggerisce infatti una riflessione sulla psicologia dei singoli, mentre l’aspetto collettivo fa da esegesi all’azione, un’azione che luci e scene delineano con assoluta precisione, pur nella loro essenzialità.

Nella settimana dello spettacolo la Biglietteria del Teatro Grande sarà aperta da martedì a sabato dalle 13.30 alle 19.00.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI