Arnesi da scasso nel bagagliaio, fermato moldavo in via Dalmazia

0

Controlli straordinari nella zona di via Milano e della stazione ferroviaria da parte della polizia. Impegnati sul campo oltre agli agenti della Questura, anche di 5 equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Milano.Il servizio ha portato all’identificazione di 49 persone di cui 25 straniere e 20 con precedenti di polizia. I soggetti sono stati identificati sia tramite un posto di controllo in via Milano che ha permesso il monitoraggio del flusso delle autovetture risalendo alle persone  a bordo, sia all’interno di 4 negozi di generi alimentari in via Solferino e strade limitrofe. Inoltre, intorno alle 3 di notte, è stato fermato il conducente di un’auto sospetta in via Dalmazia. A bordo un cittadino moldavo del 1948, con precedenti per falso e furto: l’uomo si è mostrato insofferente al controllo di polizia, soprattutto quando gli agenti lo hanno invitato ad aprire il bagagliaio della sua auto. All’interno sono stati rinvenuti diversi arnesi atti allo scasso che l’uomo non ha saputo giustificare. Come non è riuscito a dare spiegazioni in merito a diversi documenti di identità a lui intestati rilasciati da autorità rumene e moldave. L’uomo è stato indagato per possesso di armi e oggetti atti ad offendere. Sono in corso accertamenti sui  suoi documenti.

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Scherzano davvero col fuoco questi nostri governanti !!! 20 STRANIERI SU 25 CON PRECEDENTI ??? VIAAAAAA !!! CACCIATELI A CASA LORO ! LEGGI…LEGGI…LEGG I PER NOI E NON PER LORO ! L'ITALIA È LA NOSTRA TERRA NON LA LORO, MA CE NE SIAMO DIMENTICATI ??!!! Che dire poi di quel galantuomo del moldavo, con precedenti di falso e furto ed inoltre INSOFFERENTE !!! Ma povero caro, insofferente il nostro fratello migrante, MA COSA DOBBIAMO SOPPORTARE OLTRE ? Basta punti esclamativi, basta parlare di loro, chi lavora lo deve fare in silenzio come tutti noi, CHI NON LAVORA….A CASA SUA !!!!

  2. Basta, basta questa feccia nella nostra città!!!!! Ovunque si fermino persone , la maggior parte sono gia 'segnalati dalla polizia !!!!! Ed il nostro sindaco dice che Brescia e' sicura !!! Ma dove??sopporti amo delinquenti italiani gli altri , se delinquono devono essere ESPATRIATI !!!! Si potranno dare delle regole o no ???? Non se ne può più !!!!!!! VIA !!!!!!

  3. Finitela di lamentarvi: le leggi italiane fanno ridere, il codice penale è all’acqua di rose, i processi sono interminabili, la certezza della pena è un optional, lo stato di diritto è quotidinamente messo alla berlina, i magistrati sono da sanzionare non da proteggere e men che meno da rispettare come pilastro e terzo potere della democrazia sancito teoricamente dalla Costituzione. Anche voi, bresciani incazzati, vi tenete quello che avete voluto e votato in libere elezioni negli ultimi vent’anni. State zitti, basta ve lo dicono quelli che avete chiamato giustizialisti per più di vent’anni, mentre garantismo peloso e buonismo imperversavano con il vostro ampio consenso.

  4. Ecco, bravo, poi c’è anche il legalismo garantista, magari un po’ peloso pure quello. E intanto qui da noi la fanno franca in troppi e continuiamo ad essere una mèta assai ambita pe chi vuole delinquere e proviene da paesi dove in galera, per gli stessi reati, ci finirebbero per parecchi lustri, senza televisore in cella e piatti caldi due volte al giorno.

LEAVE A REPLY