Capriolo, nuovo picchietto antisfratto e protesta davanti al Comune

0

E’ in corso un’occupazione del comune di Capriolo (BS) da parte di un gruppo di attivisti dell’Associazione diritti per tutti. Questa mattina, dopo aver bloccato per la sedicesima volta l’accesso dell’ufficiale  giudiziario a casa di una famiglia, il picchetto si è trasferito nella sede del Comune, per porre la questione alla giunta. L’inquilino, come riporta una nota dell’Associazione, avrebbero diritto ad una assegnazione ALER, che però non arriva da circa due anni.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Fermate una volta x tutte questi fanatici dei DIRITTI PER LORO !!!! Ma che lavoro fanno ? Qualcuno lo sa ? Se lo sanno solo loro rispondano una volta per tutte.

  2. Ma il Comune cosa fa per i suoi cittadini? Come può stare con le mani in mano mentre i bambini vengono gettati per strada, salvo poi doversi accollare per legge il loro accoglimento in comunità a costi esorbitanti. Ma c;é qualcuno che ragiona in quel Comune o siamo di fronte ad una stupidità… fuori del comune?

  3. Guarda che è un’associazione, mica una setta segreta. L’ufficio dell’Associazione si trova in via Battaglie 29 a Brescia ed è aperto il giovedì dalle ore 17 alle 19 e il sabato dalle 9.30 alle 12. Puoi tranquillamente andarti ad informare, così, poi, se lo riterrai, potrai parlare di "fanatici" a ragion veduta.

  4. Ecco spiegato il motivo per cui hanno molto tempo libero: "L’ufficio… è aperto il giovedì dalle ore 17 alle 19 e il sabato dalle 9.30 alle 12". Naturalmente beati loro che se lo possono permettere di lavorare così poche ore, avranno il portafoglio (di destra) bello pieno! Io se non lavoro 10 ore al giorno non arrivo a fine mese… Chapeau!

  5. Tu sì che sei svelto a capire! Non è che ti sfiora il dubbio che gli orari di apertura di un’associazione di volontari siano limitati proprio perché gli attivisti lavorano, cercano lavoro o studiano? Comunque, adesso che sai gli orari, anche tu puoi approfondire e, eventualmente, dire la tua dopo aver conosciuto fatti e persone, appurando se il portafogli davvero ce l’hanno a destra e bello pieno.

  6. allora ,io ho avuto a che fare e ho a che fare con uno di loro , aveva un lavoro fisso che li permetteva di guadagnare duemila euro al mese ma al lavoro non andava più nell’ultimo anno e il datore lo ha licenziato. Per cui , credetemi non hanno un lavoro perché non lo vogliono ,io lavoro nove ore in cava in ufficio e cerchiamo personale , questi si presentano ma quando capiscono il tipo di lavoro non accettano . Uno di loro e a capo dell’ associazione deve al propietari di casa più di 11 mila euro , deve pagare le utenze ala a2a , pagare le spese al tribunale enon paga nulla, è da due anni che deve lasciare libera la casa ,e li ancora ed ora a breve verrà buttato fuori . Siete troppo buonisti . Sono qua sulle nostre spalle …….siamo stufi e abbiamo i c……..pieni di gente che non fa nulla …… Sono dei mantenuti , io non prendo 35 euro al giorno a fare. C……….. E sono a tutte le temperie ,perché quando devo andare fuori a controllare gli operai ,sono io ….e devo andare su strade pericolose , stare al perito.o ogni minuto …..allora chi è il c…..ne io…….ma state pensate , io sono stata in marocco per lavoro e da loro chi non ha eseguito il bonifico x affito non può più entrare in casa il giorno stesso e deve allontanarsi dal paese immediatamente, chi non lavoro idem…..vengono qua solo noi italiani permettiamo di farci prendere x il c….

LEAVE A REPLY