Furto ad Adro, nel bottino dei malviventi otto fucili da caccia

0

Un bottino del tutto particolare quello arraffato da una banda di malviventi nel pomeriggio di mercoledì ad Adro: otto fucili da caccia di cui uno particolarmente pregiato. A cui si aggiungono un costoso orologio Vagary e venti euro in contanti.

I ladri sono entrati in una villetta della periferia del paese forzando la porta finestra. Una volta capito che potevano agire indisturbati, hanno puntato sulla cassaforte murata, riuscendo a forzarla e a strappare la rastrelliera a cui erano assicurati i fucili. Il proprietario, ritornando dal lavoro, ha trovato la casa a soqquadro e ha subito denunciato il furto.

Per gli investigatori, come si legge su Bresciaoggi, le armi potrebbero essere destinate all’estero o al mercato clandestino, a meno che non siano state abbandonate dai ladri per il rischio di incorrere in qualche posto di blocco.

Comments

comments

LEAVE A REPLY