Consigli di quartiere, Del Bono: affluenza superiore alle aspettative

0

(e.b) “Senza enfasi o trionfalismi, siamo decisamente soddisfatti dell’affluenza”. Questo il commento del sindaco Emilio Del Bono all’indomani dell’esito partecipativo alle elezioni per i consigli di quartiere che ha visto una media del 12 per cento degli aventi diritto. “Se consideriamo il fatto che si tratta di organismi di partecipazione volontaristici, non possiamo che essere soddisfatti dell’esito – ha continuato Del Bono -. Di certo l’affluenza è stata superiore alle aspettative così come alle previsioni dell’opposizione”. Ciò che, a detta del sindaco, è stato maggiormente apprezzato dall’elettorato, che la Loggia aveva allargato con l’inclusione degli stranieri residenti da almeno 5 anni in città e dei 16enni, è stato “il disarmo delle casacche di partito”, mentre la bassa partecipazione da parte degli stranieri “ci dice del lavoro che va ancora fatto per aumentare il senso di inclusione”.

Del resto, “si tratta di un esperimento completamente nuova”, ha fatto notare il vicesindaco Laura Castelletti e tracciare un parallelismo con i dati sull’affluenza delle elezioni amministrative “sarebbe un errore “. Anzi, “il fatto che oltre 16mila persone abbiano partecipato al voto sulla base di un organismo che ancora non esiste è un dato importante”, ha commentato l’assessore Fenaroli. “Spero che nessuno sminuisca e strumentalizzi i numeri della partecipazione – ha continuato Del Bono – perché vorrebbe dire sminuire la democrazia partecipativa”.

Nelle prossime ore si conosceranno i nomi dei candidati che siederanno nei 33 consigli di quartiere. A loro spetterà il compito di riunirsi per eleggere ognuno il proprio presidente, non prima però di aver incontrato il sindaco in un appuntamento che verrà fissato subito dopo le vacanze natalizie.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. certo definire soddisfacente questo risultato la dice tutta sulla scarsisssssssima capacità di chi vorrebbe amministrarci! avete mobilitato tutte le Parrocchie, le associazioni , le sezioni del PD, le ACLI e i sindacati le civiche. Tutto questo fingendo che i parti fossero fuori!!Abbiate il coraggio di dire che è stato un fallimento !!!

  2. ormai non conta più quanti vanno a votare,son costretti ad augurarsi che si superino le dieci unita per definire un risultato strabiliante…….. …..per poi,ovviamente,girar i numeri dalla loro parte,c’e’ un tizio,non so se l’avete sentito anche voi,che dice che in emilia ha avuto quasi il 40% dei voti ed un altro quasi il venti…..certo,ma sul 38%degli aventi diritto

  3. Così per curiosità: dove posso trovare la dichiarazione del sindaco antecedente il 13 dicembre dove quantifica la percentuale di votanti che configura la soddisfazione?

  4. il genio Fenaroli ha detto che il quorum minimo era il 4 % ahaha e se lo superavano sarebbe stato un successo , praticamente se la cantano e se la suonano da soli .p.s. nemmeno gli elettori del PD e SEL sono andati a votare

  5. la pagina di Del Bono su FB e’ troppo comica ( peraltro non si puo’ commentare haha) i suoi fans sono entusiasti del successo e gli augurano addirittura 3 mandati…e il silenzio della sinistra estrema di SEL e liste civiche e’ imbarazzante oltre che colpevole di questo flop per concorso esterno

  6. Lasciamo perdere, anche perchè nell’ultimo Consiglio Comunale proprio Del Bono parlando del bilancio (previsioni iniziali, variazioni, previsioni assestate) ha detto, con dissarmante realismo ed altrettanta rassegnazione, che se qualcuno conosce un mago Houdini per uscire da una situazione davvero drammatica, deve farsi avanti. Morale: non perdiamo tempo con avvitamenti inutili sulla rappresentanza, la democrazia diretta e centinaia di suggeritori di cose inutili per soluzioni impossibili. Occupiamoci di reperire invece risorse per uscire dal pantàno finanziario, lavoriamo sui costi delle partecipate e i contratti di servizio, azzeriamo le consulenze (specie quelle sul nuovo PGT), tagliamo gli sprechi amministrativi e burocratici, conteniamo al massimo la tassazione locale. Il resto ha ben altre priorità.

LEAVE A REPLY