Brescia calcio, la crisi entra nell’assemblea dei soci

0

Questo pomeriggio è stata convocata l’assemblea dei soci del Brescia calcio, chiamata ad un aumento di capitale, che però non sarà sottoscritto. Del resto Luigi Ragazzoni, amministratore unico del club lo aveva detto la scorsa settimana che “il capitale sociale del Brescia era di dieci milioni ed è sceso a 160mila euro. Si chiede un aumento di capitale di dieci milioni di euro".

Come riporta il Giornale di Brescia, per 15 giorni l’attuale maggioranza del club, vale a dire la famiglia Corioni, avrà diritto di prelazione e potrà intervenire economicamente per rimettere a posto le casse della società. Passato il termine della quindicina le chiavi di via Bazoli saranno rimesse sul tavolo a disposizione di nuovi investitori.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. e’ fantasia pensare che corioni reinvesta nel Brescia dopo quello che ha fatto per affossarlo, poi se vogliamo credere alle favole…

  2. Guarda che nell’articolo è scritto chiaramente che l’aumento di capitale non sarà sottoscritto. Magari leggiamole le notizie, prima di commentarle.

  3. nemmno un centesimo x questo brescia targato corioni…..ripartir e dal punto zero, così forse il centenario prossimo lo festeggeranno in sierie a ….se esisterà ancora il calcio e il mondo , ma una cosa è certa , con corioni non daremo un centesimo xkè non merita nulla dopo che a noi tifosi ci ha venduto fumo per arrosto per anni……

LEAVE A REPLY