Lavoratori e imprese in crisi: prosegue il sostegno della Provincia di Brescia

0

Oggi a Palazzo Broletto è stata firmata la proroga di un anno del Protocollo d’Intesa per il sostegno ai lavoratori e alle imprese in crisi. Erano presenti Pier Luigi Mottinelli, presidente della Provincia di Brescia e il consigliere provinciale Gianluigi Raineri, ma anche il segretario generale della Camera di Commercio Massimo Ziletti, Domenico Borella della Federazione Lombarda BCC, Walter Piccini direttore generale della Banca Valsabbina, Raffaella Marini, vice direttore generale della Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella, e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali Cgil Cisl e Uil.

Si tratta di una proroga al Protocollo d’Intesa, sottoscritto il 10 dicembre 2012, con scadenza alla fine del mese, che da oggi sarà valido fino al 31 dicembre 2015 e consentirà, in caso di cassa integrazione a zero ore, la possibilità di accedere a un anticipo da parte delle banche che hanno aderito al progetto. Nel concreto il lavoratore potrà ottenere un finanziamento individuale fino a un importo massimo di 6.300 euro, prelevando fino a 700 euro al mese, senza tassi di interesse né spese di gestione del conto corrente.

"Per la nuova amministrazione provinciale questa proroga è un atto preliminare – ha sottolineato il presidente Mottinelli – che in un momento di crisi generale si traduce in uno strumento utile per numerose famiglie. Nei prossimi mesi faremo però il punto della situazione per verificare ulteriori possibili strategie da mettere in atto per sostenere aziende e lavoratori in difficoltà".

Entro il 31 marzo 2015 le parti s’incontreranno per monitorare l’andamento della proroga e concordare, dati alla mano, eventuali integrazioni o modifiche.

Comments

comments

LEAVE A REPLY