Gli auguri di Natale del vescovo arrivano da YouTube, nel nome della speranza

0

Anche quest’anno il vescovo Luciano Monari ha affidato a YouTube gli auguri per le feste natalizie ai bresciani. Una tradizione che ormai si ripete da anni per raggiungere le case di tutti i cittadini.

Il vescovo, nei circa 4 minuti di intervento, invita a non perdere la fiducia nel futuro e, anzi, investirla nei rapporti umani, nella vita quotidiana. “Tra le tante cose belle che papa Francesco ci ha detto, mi ha colpito l´invito a non lasciarci rubare la speranza”, spiega monsignor Monari dallo schermo., “ci dice il papa che l´uomo ha bisogno di speranza per vivere bene, e che questa speranza la dobbiamo nutrire e difendere in tutti i modi. Naturalmente, con la parola speranza non intendiamo solo l´attesa di qualcosa di bello. Certo, ci sta dentro anche l´attesa degli auguri, di qualche regalo, della salute. Ma, soprattutto, abbiamo bisogno di una vita in cui possiamo esprimere noi stessi producendo e generando qualcosa di cui siamo fieri, che siamo contenti di avere prodotto perché riconosciamo che è qualcosa di valido”.

Il Natale, ricorda il vescovo, dà il messaggio di fiducia più importante. “È l´annuncio che Dio è con noi, a Betlemme Dio si fa vicino all’uomo ed è come se gli dicesse: ho speranza in quello che insieme con te possiamo fare”. L´augurio che affida monsignor Monari alla rete è dunque quello di riuscire “a non lasciarci rubare la speranza e a recuperarla ogni giorno da capo, a partire dalla speranza che Dio ha in noi”. Di riuscire, anche, a spenderla “con una vita che sia ricca di relazioni autentiche, di rispetto, di amicizia e di fraternità e che sia creativa nel produrre quello che ciascuno di noi è in grado di fare con le doti che ha ricevuto, con il patrimonio del suo passato, con la grazia che viene dal Signore”.

GLI AUGURI DI NATALE DEL VESCOVO (LINK A SITO ESTERNO)

IL TESTO DELL’OMELIA DI NATALE DEL VESCOVO (LINK A SITO ESTERNO)

IL TESTO DELL’OMELIA DELLA NOTTE DELLA VIGILIA DEL VESCOVO (LINK A SITO ESTERNO)

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Non lasciamoci rubare la speranza, dicono papa Francesco e il nostro vescovo Monari. Certamente non pensavano a Renzi, che proprio sulla speranza di un’uscita dal tunnel ha costruito nel Paese quel clamoroso consenso che gli permette e gli permetterà di fare tutto quello che non è riuscito a tanti suoi predecessori, su tutti Silvio Berlusconi. Fede, speranza e carità sono duqnue richiamate in sintesi nel messaggio cristiano: come augurio per il 2015 voreemmo che Matteo (non l’evangelista, ma l’altro, quello più famoso) si ricordasse pure della carità dovuta a chi soffre, ai bisognosi, agli emarginati e non già alle multinazionali, ai banchieri o agli imprenditori.

LEAVE A REPLY