Gli auguri del capitano, Marco Zambelli: “Io non mollo adesso. Il Brescia si può salvare”

0

Nel fare gli auguri per un buon 2015 a tutti i tifosi, il capitano del Brescia Marco Zambelli è intervenuto in prima persona nel merito delle tante voci di mercato che lo riguardano.

I nomi delle squadre che più sono accostate al capitano sono sulla bocca di tutti (ne abbiamo parlato anche noi, qui): innanzitutto Palermo, dove l’allenatore è Beppe Iachini, che lo conosce bene, poi Chievo, una soluzione che gli consentirebbe di rimanere a vivere a Brescia, accanto alla moglie che fra poco darà alla luce il suo primogenito, Enea (ecco una foto di qualche tempo fa del pancione della sua fidanzata), ma anche l’estero, se sono vere le voci secondo le quali ci sarebbero offerte dalla Premier League. Ma Marco Zambelli ha scritto di suo pugno che non ha voglia di mollare la barca, e crede fermamente che la stagione – calcisticamente parlando – si debba presto raddrizzare, per poi favorire una risoluzione felice della crisi a livello societario.

Ecco le parole del capitano:
"Ne approfitto prima di tutto per fare gli auguri a tutti i tifosi, amici, persone che mi seguono e sempre mi fanno sentire il loro sostegno, oggi sul giornale come anche nelle scorse settimane e’ stato accostato il mio nome a grandi società interessate a me nel mercato di gennaio, e’ vero ho ricevuto ieri una telefonata da un giornalista di Palermo e siccome è uscito l’argomento e’ giusto che ne parli. Non so cosa sarà del Brescia nell’immediato o prossimo futuro, ma no, non ho intenzione di andarmene adesso, non per egoismo o per altro ma semplicemente perché fino ad ora ho seguito quello che sentivo dentro, e dentro ho la forte e ferma convinzione che se noi ci risolleviamo da questa posizione di classifica allora tutto si può salvare, Brescia si può salvare…. Utopia ? illusioni? Booo ,Cosa me lo fa dire? Non lo so…. so soltanto che mi hanno sempre insegnato a non scoraggiarmi e a non perdere MAI la speranza , e sinceramente è quello che vorrei insegnare un giorno a mio figlio… ho anche la fortuna di avere a fianco una compagna che sempre mi sostiene …Ognuno ha la sua storia e ogni storia e’ fatta di decisioni prese, condivisibili o meno, ma mai giudicabili… Ho sempre avuto un sogno, vedere Brescia come una realtà sportiva di riferimento una realtà dove ogni ragazzino che gioca al calcio possa identificarsi e ambire a farne parte, questo e’ il mio sogno e non ho intenzione di abbandonarlo…
Tanti auguri di un buon 2015 con affetto
Marco
"

Comments

comments

LEAVE A REPLY