Settima vittoria per la Centrale a Jesi: PalaTriccoli espugnato 85-72

0

E sono sette. La marcia della Centrale del Latte Brescia non si ferma nemmeno al PalaTriccoli di Jesi, dove i ragazzi di coach Diana giocano una partita solida, dominata nel primo periodo e gestita dal terzo quarto in avanti, nel quale si è toccato anche un massimo vantaggio di 23 punti, diventati 13 alla sirena finale (72-85). Jesi si sveglia tardi e dopo aver riacciuffato Brescia nel secondo quarto non riesce più a rimanere a contatto, soccombendo sotto le “bombe” scagliate dei tiratori biancoazzurri (14/24 per un incredibile 58% dalla lunga distanza). Loschi e Alibegovic i migliori marcatori della serata per la Leonessa, con rispettivamente 18 (4/6 da tre) e 16 punti (4/5 da tre). Inutili per Jesi i 24 del solito Miller, arrivati a dire il vero soprattutto a partita già virtualmente chiusa, e la doppia doppia di Elliott (14 punti e 13 rimbalzi).

 

Coach Diana fa ancora a meno di Roberto Nelson dal primo minuto, schierando in quintetto al suo posto Alibegovic insieme a Fernandez, capitan Loschi e il duo Brownlee-Cittadini sotto le plance. Per Jesi il solito quintetto composto da Ian Miller, Stefano Borsato, Marco Santiangeli, Ivan Elliott e il recuperato Maggioli. Inizio spettacolare della Leonessa, sospinta da un Alibegovic in formato super, che mette due “bombe” consecutive seguito da Federico Loschi per il 9-0 iniziale che stordisce i marchigiani. Miller prova a dare la scossa insieme a Elliott, ma Brescia, distribuendo bene il pallone nella metà campo offensiva si tiene sempre a nove lunghezze di distanza. Maggioli firma il -7, Brescia risponde con due triple consecutive di Brownlee e Loschi per il massimo vantaggio nei primi 10 minuti (+13), toccato nuovamente a 1’ dalla sirena del primo quarto con Cittadini. Santiangeli si accende tra il primo (chiuso sul 21-29) e il secondo periodo e con 9 punti in un amen riporta Jesi a -4, prima del nuovo +9 per una Leonessa che dà sprazzi di grande basket. Il ritmo si abbassa e Jesi ne approfitta per rosicchiare qualche punto alla Centrale con Maggioli e Miller fino al -3, prima della giocata a fil di sirena di Giammò che segna la tripla che vale il 34-40 alla pausa lunga. Brescia rientra in campo alla grande, ritrovando un grande feeling da oltre l’arco dei tre punti: Brownlee, Loschi e perfino Cittadini vanno a segno con il tiro pesante e arriva fulmineo il +14 che costringe coach Lasi al timeout per cercare di fermare l’emorragia. Rocca prova a dare la scossa ma Brescia è un fiume in piena: Cittadini dalla media, Loschi con l’ennesima tripla, Brownlee con la schiacciata e Passera trovano il +21 sul 43-60. Rocca e Elliott interrompono la crisi offensiva con due punti a testa, ma dall’altra parte Mirza Alibegovic mette due triple consecutive che fissano il punteggio alla fine del terzo quarto sul 49-72. Nell’ultimo quarto Brescia gestisce il largo vantaggio, tenendosi sempre a grande distanza da una Jesi che scende solamente una volta (sulla sirena) sotto le 15 lunghezze di distanza. Prova di forza della Leonessa, che comincia il girone di andata con una bella vittoria e consolida sempre di più il secondo posto solitario in classifica.

Comments

comments

LEAVE A REPLY