Colpo in tabaccheria all’ora di chiusura: rapinatore respinto da madre e figlia

0

Volto coperto da passamontagna e pistola, non si sa se vera o finta, in mano. Il rapinatore che ieri intorno all’ora di chiusura è entrato nel bar-tabaccheria di via Casazza 35 in città pensava di mettere a segno un colpo sicuro e veloce, ma non aveva fatto i conti con il coraggio e l’intraprendenza di madre e figlia titolari dell’esercizio.

Il rapinatore minacciando le donne è riuscito solo a strappare loro una borsetta, non mettendo mano nella cassa. Poi è stato costretto a scappare vista la reazione delle donne, non prima però di aver colpito col calcio della pistola la figlia (ferita non grave, solo molto dolorosa). Una volta fuori dal bar, che è anche ricevitoria del Lotto, sulle sue tracce si sono messi alcuni commercianti attirati dalle grida delle donne, e i Carabinieri, giunti rapidamente sul posto. Del rapinatore però si sono perse le tracce.

Fortunatamente la borsetta presa nel bar è stata trovata a terra con tutto il suo contenuto.
(red.)

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome