Il parcheggio sotto il Castello non si fa: già spesi 875mila euro

0
Bsnews whatsapp

Che il sindaco Emilio Del Bono non avesse alcuna intenzione di portare avanti il progetto avviato dal suo predecessore per la realizzazione di un parcheggio sotto il Castello Cidneo lo si sapeva sin dalla campagna elettorale. Per bloccare di fatto il procedere dell’iter però serviva un atto formale da parte del consiglio comunale. Atto che è stato redatto nel corso dell’ultimo consiglio dell’anno, quando il 30 dicembre “l’amministrazione ha approvato gli indirizzi in merito all’abbandono del progetto”. Tutto risolto, insomma, se non fosse per il bilancio delle spese sostenute da Brescia Mobilità per i progetti e gli studi geologici, che ammontano a 875.491 euro.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. è uno schifo, è una vergogna. Dovrebbero essere contattati uno per uno i membri della giunta precedente e far pagare a loro questi soldi, che avrebbero potuto essere spesi in un altro milione di modi

  2. Dopo il grande ed insuperabile esempio dello spreco metro gli altri hanno rilanciato, tanto per non essere da meno, lo spreco del parcheggio nella roccia del Cidneo….speriamo che tali assurdità dei novelli napoleoni siano finite…per lo meno per l’accertata amancanza di soldi….ogni "glande" opera andrebbe sottoposta al buon senso dei cittadini con un referendum senza quorum obbligatorio

  3. Si credono degli imperatori e si dimenticano che dovrebbero essere al solo servizio dei cittadini e non delle loro lobbyes e della loro gloria…purtroppo il ponte di messina ha fatto scuola per deboli di cervello

  4. Ancora una volta hanno gettato via il denaro pubblico…! Ci consola il fatto che la più grande cazzata del secolo l’abbiamo risparmiata… Bravi amministratori bresciani!!!!!!!!!!

  5. Che sperpero di risorse… Per un progetto che ha sempre fatto discutere… Ma possibile che la progettazione costi così tanto?? Era un parcheggio non un grattacielo!!!!
    Fare controllare bene le richieste degli studi…

  6. Finche l’elezione dei rappresentanti non sarà coniugata con un controllo stabilito per legge da parte dei cittadini ste schifezze da fuori di testa ( o dentro interessi) continueranno. Bisogna limitare assolutamente il potere degli eletti

  7. Chissà cosa è costato solo il plastico….. con tutti quei modellini dentro! Un’azione di responsabilità nei confronti degli amministratori no?

  8. Ecco l’eredità lasciata da quelli che abbiano contro gli abitanti dei campi perché "danneggiano i cittadini in tempi di ristrettezze" per qualche migliaio d’euro di debiti sulle utenze…

  9. perdonami ma hai scelto una pessima analogia. E’ da condannare sia un comportamento che l’altro, secondo la gravità dei fatti, certamente la Corte dei Conti potrebbe valutare la posizione di chi ha sperperato questi 900.000€. Il sindaco potrebbe richiedere l’apertura del fascicolo in CdC, che dici Del Bono?

  10. Già che siamo in tema e negli stessi luoghi, quanto costarono nell’era corsiniana i due progetti poi anch’essi abbandonati di realizzazione il primo del tapis ruolant per i pedoni all’interno della galleria, da dividersi in due corsie, con relativa pista ciclabile (progetto nientemeno che dell’esimio architetto Fuksas !) ed il secondo per l’ascensore dal tempio capitolino alla cima del castello (qui, vado a memoria mi pare che la sola progettazione fosse costata 300.000 euro a Brescia Mobilità). Della serie, si fa per dire, date a Paroli quel che è di Paroli e date a Corsini quel che è di Corsini, e anche qualcosina a Fermi, da Presidente di Brescia Mobilità.

  11. oserei dire che questo ampio progetto per il quale sono già stati vanificati bei soldoni , stride con la realizzazione della metro la quale avrebbe dovuto " limitare " l’utilizzo degli automezzi privati circolanti.
    a me pare che il traffico sia ugualmente lo stesso , in caso di pioggerellina poi si raddoppiano ……

  12. La metro non ha spostato nulla del traffico e dell’inquinamento cittadino…lo hanno dovuto certificare persino quelli che l’hanno voluta…..Ciò che trovo da morir dal piangere è il fatto che a danno erariale perenne avvenuto stanno pensando anche loro al tram elettrico…sti partiti sono totalmente inadatti a gestire la cosa pubblica..fanno solo danni !!!

  13. abbandonato il progetto al misero costo per i soli studi di fattibilità 875 mila euro……
    lungimir anti coi soldi degli altri ( i nostri ) , a quando lo studio di funicolare tra la torre del pegol e il castello ?…….buffoni sprecasoldi pubblici .

RISPONDI